Diocesi “Rubrica dal carcere” gli aforismi dei detenuti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

carcereDIOCESI – Prosegue la nostra “rubrica dal carcere” leggi i precedenti articoli curata dai volontari della nostra diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto del gruppo “Il Mosaico”.
Questa settimana i volontari hanno chiesto ai detenuti di riflettere sugli aforismi, vi proponiamo i loro scritti.

Gli aforismi proposti oggi dai volontari , mi hanno fatto ricordare frasi tratte dal film Blade Runner……
Cosa hanno visto i miei occhi …
Navi da guerra affondare a largo dei bastioni di Orione …stelle lucenti balenare nel Buio come lacrime nella pioggia …è tempo ! Tempo di morire…. ed io provo rabbia malessere e nostalgia..
Paolo

Non cercare lontano ciò che ti è accanto :Aforisma coniato dal detenuto Alessio prendendo spunto dall’aforisma di Gandhi :” la vita non è aspettare che passi la tempesta ma imparare a ballare sotto la pioggia“
La somma di tutti i colori portano al bianco non al razzismo. (Aforisma coniato dal detenuto)
Alessio prendendo spunto dalla frase di N. Mandela: Odio intensamente le discriminazioni razziali in ogni loro manifestazione, le ho combattute tutta la vita , le continuo a combattere e lo farò fino alla fine dei miei giorni.

L’ira ha rovinato molte persone e ha distrutto molte felicità, quando sei arrabbiato non fidarti del tuo istinto. (Madre Teresa di Calcutta)
I momenti felici nella vita io credo che non siano molti, nel senso che la vita ci riserva molti più momenti che ci fanno soffrire.
Proprio per questo , credo che noi uomini dobbiamo saper apprezzare , saper riconoscere e saper vivere appieno i momenti belli che la vita ci offre, la felicità è qualcosa che la vita ci da con il contagocce , come se fosse un infuso speciale , proprio per questo dovremmo saper cogliere l’attimo e non rovinarlo con i nostri atteggiamenti.
Io credo che Madre Teresa di Calcutta nello scrivere” quando sei arrabbiato non fidarti del tuo istinto” ci abbia voluto dire di stare attenti perché l ‘uomo non è fatto di solo bene , anche il male è una nostra componente, perciò sappiate riconoscere i momenti in cui esso può sopraffarci. Roberto P.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *