Don Romualdo e Don Giuseppe, comunità di San Benedetto Martire “Un abbraccio colmo di riconoscenza”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 8 novembre la comunità parrocchiale di San Benedetto Martire ha salutato Don Romualdo Scarponi e Don Giuseppe Giudici.

I due reverendi sacerdoti domenica 15 novembre celebreranno l’ingresso presso la Cattedrale Madonna della Marina di San Benedetto del Tronto.

Pubblichiamo la lettera della comunità:

Carissimi Don Romualdo e Don Giuseppe
Proprio oggi che si celebra la giornata nazionale del ringraziamento per i frutti della terra, la comunità cristiana di San Benedetto Martire vuole ringraziare immensamente il Signore che le ha donato, insieme a voi e per merito vostro, giorni in cui ha potuto riscoprire il valore dell’ecclesialità nella fiducia alla chiesa.

Questa comunità oggi qui riunita vuole dimostrare, con la sua presenza, il grande affetto per voi. Per te, don Romualdo, con cui ha percorso un intenso cammino di fede lungo 47 anni, e per te don Giuseppe, con cui ha percorso un cammino di fede un po’ più breve, ma non meno intenso. Camminare insieme avvicina, lega e unisce.

Ed è con questa serena consapevolezza che la comunità vi saluta ringraziandovi per tutto quello che avete fatto.

Caro parroco, noi, gente del Paese Alto, abbiamo capito subito quanta grazia il buon Dio aveva voluto riservarci ponendoti 25 anni fa a guida della nostra comunità. In tutti questi anni tu hai condiviso la nostra quotidianità e noi abbiamo cercato, pur nelle nostre umane contraddizioni, di incarnare la Parola che ci hai insegnato. Sei stato un buon pastore, don, ed il tuo stile di vita sobrio e coerente è stato sempre per noi un esempio più efficace delle parole, come quello di un buon padre di famiglia. Non ci siamo mai sentiti trascurati, ma sempre oggetto della tua attenta sensibilità. E come un buon padre ci hai saputo richiamare quando non sapevamo accoglierci gli uni gli altri, ricordandoci la varietà dei carismi e l’amore di Dio per noi.

Con delicatezza sei stato vicino ai più piccoli ed ai più deboli. Ne è testimonianza la Fondazione Antiusura Monsignor Traini che tu hai fortemente voluto e che è l’unica fondazione antiusura nelle Marche. E di questo è molto fiera non solo la nostra comunità parrocchiale, ma l’intera città di S. Benedetto.

Caro don Giuseppe, la comunità del Paese Alto ringrazia anche te per l’esempio, la dedizione alla parrocchia e l’impegno, soprattutto nella formazione dei giovani.

Non è stato certo difficile volervi bene ed ora ci dispiace vedervi andar via.

Ma tante volte ci avete parlato di obbedienza, di fede e di quanto i disegni di Dio si manifestino nella docilità umana. Noi perciò non possiamo disattendere i vostri insegnamenti e le vostre esortazioni! Siate però certi che ognuno di noi vi sarà sempre vicino con l’affetto e soprattutto con la preghiera.

La Vergine Immacolata e San Benedetto Martire vi accompagnino e vi conservino, come dice papa Francesco, “attenti, instancabili e coraggiosi”.

Un abbraccio colmo di riconoscenza, cari don Romualdo e don Giuseppe e che Dio vi benedica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *