Mons. Gervasio Gestori ha celebrato l’Eucarestia al cimitero di Acquaviva

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GestoriDi Patrizia Neroni

ACQUAVIVA PICENA – Come da tradizione ogni anno il 1° novembre, festività di Ognissanti, la comunità parrocchiale di Acquaviva Picena si è riunita per celebrare l’Eucarestia al cimitero cittadino.
Alle ore 15:00 dalla Chiesa di San Niccolò è partita la processione, guidata dalle confraternite parrocchiali e alla quale hanno partecipato il vescovo emerito Mons. Gervasio Gestori, il parroco don Alfredo, padre Luigi ora padre Provinciale dell’ordine agostiniano e padre Emil.

Anche molti acquavivani hanno preso parte alla processione, diretta al cimitero del paese. Insieme al vescovo Gestori hanno concelebrato anche gli altri sacerdoti.

Durante l’omelia Sua Eccellenza ha rivolto un pensiero ai Santi, poi a tutti i defunti e infine si è rivolto ai fedeli presenti.
Ha ricordato che i Santi sono state persone che hanno creduto fermamente nel Signore e nella Sua Parola e l’hanno messa in pratica nella Loro vita, anche nel mondo odierno esistono uomini e donne che operano il bene e seguono la via dell’onestà e della giustizia, che se anche non finiranno mai nei calendari non dimostra che non siano persone sante. Sua Eccellenza ha poi ricordato ai fedeli presenti, che i cari defunti, anche se non sono più visibili, sono comunque in mezzo ai loro famigliari, parenti e amici. Presenti con immutato amore. Guidano e sostengono la vita dei propri congiunti come lo hanno sempre fatto. La fede accerta che Cristo è risorto dai morti, per questo motivo i credenti hanno una gioia in più. Mons. Gestori ha avuto un pensiero anche per i presenti. Ha invitato ciascuno a pregare i Santi e chiedere Loro di guidare il popolo del Signore sulla via del bene, consigliarlo nel dubbio e rialzarlo dalle cadute. Al termine della celebrazione Eucaristica è stato recitato “l’Eterno riposo” e benedette le tombe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *