Al via la fiera di San Martino 2015 ecco tutte le novità

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Fiera di San Martino - S. MartinoGROTTAMMARE – Riparte alla grande la macchina della fiera di San Martino a Grottammare e anche quest’anno possiamo aspettarci tante novità.
Intanto le date, alla tradizionale del mercoledì 11, si è aggiunta come ormai è di consueto da alcuni anni, quella di martedì 10.
Grande attesa per il preannuncio, ossia l’evento di domenica 8 novembre, quando, a partire dalle ore 16 il Capitano del popolo “annuncerà” l’apertura della fiera. Seguirà il “reclutamento” delle milizie urbane e la simulazione di caccaia al falcone, nonché la realizzazione dell’accampamento, nel parco del comune. Ad organizzare questi eventi collaterali, ma comunque pittoreschi e radicati nella storia della tradizione, l’associazione Presepe Vivente di Grottammare e l’associazione “Orme del tempo”. Il percorso del capitano del popolo partirà da Piazza San PioV, Via Laureati, Piazza Fazzini, Via Marconi e Guardino Comunale. Alcuni numeri: saranno 407 gli spazi concessi, per 249 di merci varie, 28 di prodotti alimentari tipici, 20 di ferramenta, 35 di somministrazione alimenti e bevande, 6 di animali e fiori, 26 di produttori diretti e 43 di promotori. A Piazza san Pio ci saranno ben 20 associazioni no profit con i loro stand, tra cui il “chiosco della Pace” in piazza Fazzini, organizzato da suole ed associazioni. Tra i servizi gratuiti, ricordiamo i bus navetta da San benedetto e da Cupra ( rispettivamente dalla rotonda Ballarin e da piazza della Libertà), parcheggi e soccorsi. Altra novità è il ritorno delle castagne di Acquasanta, il cui prodotto sembra aver superato gli attacchi del parassita che aveva minato interi castagneti. L’associazione troverà posto nel Giardino comunale insieme alle 8 cantine selezionate, questo per tenere la situazione più sotto controllo dopo i problemi della passata edizione. In piazza Fazzini ci sarà il Chiosco della Pace, promosso dalla Consulta per la fratellanza fra i Popoli e l’Isc Leopardi”.
Per favorire la partecipazione alla Fiera, saranno attivi bus navetta gratuiti dalla rotonda del Ballarin da San Benedetto e dal piazzale della stazione di Cupra Marittima. I parcheggi sono previsti sul lungomare, nell’ex piazzale della stazione ferroviaria, a est della ferrovia in zona Le Terrazze, a ovest della ferrovia zona Tesino Village e lungo le strade del centro storico non interessate dalla Fiera. Il servizio soccorso è affidato alla Misericordia di Grottammare, nella postazione davanti al Municipio. “Per il terzo anno consecutivo proponiamo la sfilata del Capitano del Popolo che ha sottolineato il sindaco Enrico Piergallini – La partenza avverrà in piazza S. Pio V, alle ore 16,00 con uno spettacolo di falconeria. Alessandro Vicini proporrà un’esibizione di caccia con il falcone così come avveniva nel medio evo. In piazza Fazzini ci sarà un altro spettacolo di falconeria e poi l’accampamento nel Giardino comunale. Per i bambini cioccolata calda gratis”. La Fiera è organizzata direttamente dal Comune che ne ricaverà un’entrata di circa 45 mila euro, mentre le spese sono calcolate in 9 mila euro circa. Una tradizione a cui Grottammare punta ed è molto sentita dalla popolazione e dai paesi limitrofi.

Cartina

Susanna Faviani

Giornalista pubblicista dal '98 , ha scritto sul Corriere Adriatico per 10 anni, su l'Osservatore Romano , organo di stampa della Santa Sede per 5 anni e dal 2008 ad oggi scrive su L'Avvenire, quotidiano della CEI. E' Docente di Arte nella scuola secondaria di primo grado di Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *