L’Unitalsi Marche ha partecipato al Pellegrinaggio Nazionale Expo 2015, a tu per tu con il Presidente Pierantozzi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

PierantozziDi Lara Facchini

DIOCESI L’Unitalsi Marche ha partecipato al Pellegrinaggio Nazionale che si è svolto venerdì 23 e sabato 24 ottobre all’Expo, dal titolo ‘Unitalsi e Expo 2015. Presenti molti membri della diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto.
Due ottimi ingredienti. Solidarietà e futuro per nutrire il pianeta’.

L’autobus a due piani è partito nella mattinata di venerdì e insieme agli unitalsiani marchigiani si sono unite una delegazione abruzzese e una umbra.

Non poteva di certo mancare il Presidente della sezione Marche Giuseppe Pierantozzi, che ha partecipato all’evento insieme a suo figlio Gianluca. Presenti alcuni sambenedettesi e diversi disabili della regione.

Chiediamo al Presidente Pierantozzi la sua impressione sulla due giorni.
Dopo Lourdes e gli altri Santuari un’esperienza diversa per l’Unitalsi, l’Expo: «Dopo Lourdes e Loreto, anche l’Expo. Questa è la dimostrazione che l’Unitalsi vuole essere al fianco delle persone in difficoltà sempre e in qualunque occasione. Chiaramente la priorità la diamo ai pellegrinaggi, alle esperienze di fede, ma vogliamo comunque non tralasciare momenti di vita normale.

L’Expo è un evento, un’occasione, e abbiamo pensato che era giusto dare questa opportunità di partecipare anche ai disabili che in genere alle altre associazioni non sono comode, mentre noi ci preoccupiamo in primis per loro».

L’Unitalsi Marche come ha risposto a questa chiamata?
«C’è stato un certo interesse, quindi abbiamo soddisfatto quasi tutte le richieste. Alcuni purtroppo si sono ricordati all’ultimo momento e non abbiamo potuto accontentarli. Siamo soddisfatti della risposta e sono convinto che sia stata per tutti una bella esperienza. Venerdì sera abbiamo fatto la bellissima esperienza dell’albero della vita in versione notturna, è stato un momento fantastico, e tutte le persone sono rimaste affascinate e contente».

La sua esperienza personale della due giorni a Expo con Unitalsi?
«Io dico che l’Expo è un evento, non pensavo ci fosse tutta questa massa di gente e tutte queste file interminabili, dai bagni ai bar, per non parlare dei padiglioni dove questa mattina abbiamo assistito a dieci ore di fila nello stand del Giappone, cose quasi fuori dalla norma, ma sono contento di essere stato presente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *