Due cossignanesi: Alessando e Francesco alla conquista dell’Oman

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CossignanoCOSSIGNANO – L’Amministrazione comunale e la Direzione della Polisportiva Cossinea stanno seguendo con attenzione i preparativi dei due concittadini Gabriele Alessandri e Francesco Lucidi, atleti del Porto 85 Polisportiva di San Benedetto del Tronto, impegnati quotidianamente ad allenarsi, sul lungomare della Perla dell’Adriatico e della Riviera delle Palme, per partecipare alla prossima terza edizione della Oman Désert Marathon (ODM).

La Oman Desert Marathon, che si terrà dal 6 al 13 Novembre 2015 nell’est del Sultanato dell’Oman, nella regione di Wilayat Bidiyah, prevede un percorso di 165 Km in 6 tappe attraverso le oasi e le alte dune del deserto dell’Oman sulle orme delle antiche carovane. Sei tappe di 21 km, 22 km, 25 km, 27 km, 40 km e 30 km sintetizzano a pieno tutto quello che un viaggio nel deserto può offrire.

La grande varietà di paesaggio e di condizioni della sabbia daranno ai concorrenti una esperienza completa che include anche una tappa notturna che porterà i runner ad assaporare la magia del deserto illuminato dalle stelle.

I concorrenti saranno completamente autosufficienti e dovranno trasportare il materiale necessario per tutta la gara, eccetto l’acqua che sarà fornita in tutti i checkpoint. L’organizzazione fornirà anche dei sacchi a pelo all’arrivo ad ogni campo.

Gran parte della sfida sta proprio nel trasportare tutto il necessario per la gara, rappresentando una difficoltà grande quanto il correre 165 chilometri con picchi di temperatura che sfiorano i 40 gradi (mentre la notte il termometro potrà scendere anche al di sotto dello zero), ma fondamentale per assaporare il deserto nella sua forma più autentica e non edulcorata.

Per Francesco Lucidi si tratta della prima esperienza mentre Gabriele Alessandri ha già partecipato alla manifestazione internazionale “100 km del Sahara” nel nord della Tunisia e alla manifestazione “Sahara Marathon” in Algeria nei campi profughi Saharawi.

Grande prova di se stessi, dunque, per questi due atleti a cui la comunità cossignanese auspica una importante performance. Per l’occasione la Polisportiva Cossinea ha omaggiato i due runner con una tuta di rappresentanza appositamente realizzata per l’occasione dalla Wiva Sport di San Benedetto del Tronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *