Scarichi in Albula, ripartono i controlli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

torrente albula cassa di laminazioneSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ripartono dall’Albula i controlli per assicurare la qualità delle acque di fiumi e torrenti che attraversano il territorio comunale di San Benedetto del Tronto. Nei giorni scorsi si è infatti tenuta in Capitaneria di Porto una riunione proprio per definire i dettagli operativi dell’iniziativa che rientra in quelle stabilite dal protocollo d’intesa “Un contratto per tre torrenti a salvaguardia del nostro mare” sottoscritto da Comune, società CIIP che gestisce il ciclo delle acque e, appunto, Capitaneria di Porto.

“Il prossimo tre novembre – spiega l’assessore all’ambiente Paolo Canducci che ha rappresentato il Comune – personale della nostra Polizia Municipale, della CIIP e della Capitaneria inizierà una serie di attività coordinate per verificare qualità e provenienza di tutti gli scarichi che interessano l’asta fluviale dell’Albula, provenienti sia da abitazioni civili sia da insediamenti produttivi, e accertare se sono in regola sulle norme in materia. L’operazione inizierà dalla foce dell’Albula per risalire fino ai confini comunali”.

“Si tratta di un lavoro già svolto in passato – conclude l’assessore – che ripetiamo con la preziosa collaborazione degli altri soggetti sottoscrittori del protocollo per garantire la qualità delle acque che si immettono nel nostro mare, una delle condizioni essenziali per continuare a fregiarci della Bandiera blu”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *