Rotary e Riserva Sentina insieme per l’educazione ambientale

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SentinaSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da un recente incontro tra il Comune di San Benedetto del Tronto, il soggetto gestore della Riserva Sentina  e i rappresentanti del “Rotary International”, Club di San Benedetto del Tronto fondato nel 1959, è stata avviata una proficua collaborazione nel campo dell’educazione e sensibilizzazione ambientale da attuare all’interno dell’area protetta.

Il progetto, denominato “Il percorso dei sensi” e ideato dagli operatori del CEA (Centro di Educazione Ambientale) “Torre sul Porto”, ha subito riscontrato l’interesse del Rotary club di San Benedetto del Tronto per il suo carattere innovativo legato alla fruizione sostenibile della Riserva Sentina che ha per questo deciso di finanziarlo con l’obiettivo di attuare un percorso di educazione ambientale.

Gli interventi prevedono la realizzazione di un percorso didattico – educativo di carattere botanico nella zona dell’edificio storico “Torre sul Porto”, appositamente progettato per far vivere ai visitatori esperienze sensoriali legate alle piante tipiche del territorio. Tale percorso sarà perfettamente integrato con le zone umide di recente realizzazione e con l’aula didattica in fase di progettazione al fine di potenziare le attività di educazione ambientale dell’area.

Sono anche previsti anche il ripristino e la riattivazione di un antico vigneto localizzato nella Riserva Sentina, così da valorizzare la memoria agricola dell’area e ripristinare un tratto di paesaggio tradizionale dell’area protetta. La realizzazione è prevista per la primavera 2016.

Il Presidente del Comitato di Indirizzo della Riserva Sandro Rocchetti e l’Assessore all’Ambiente Paolo Canducci ringraziano il Rotary club di San Benedetto del Tronto per l’attenzione dedicata nei confronti del territorio e per la sensibilità dimostrata sulle tematiche ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *