Sempre maggiore l’accoglienza presso la Caritas Diocesana: si inaugura la barberia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

CaritasCaritas Diocesana

DIOCESI – E’ arrivata Suor Adù, una suora infermiera che affiancherà Suor Smitha e Suor Vigea nel servizio alla Caritas diocesana, in modo particolare al poliambulatorio. Provenendo dall’India, non conosce la lingua del nostro paese per cui, per qualche tempo vivrà in famiglia, con Egea e Federico, e frequenterà le lezioni di italiano presso la scuola media di Porto d’Ascoli, dove é stata ben accolta.

A tal proposito è circolata la voce che alcuni genitori non volevano che la scuola dei loro figli ospitasse corsi pomeridiani di lingua italiana per stranieri, addirittura arrivando a proporre un diverso ingresso. Non può essere che una notizia priva di fondamento, in quanto ben conosciamo la sensibilità e la disponibilità della popolazione, né possiamo immaginare dei genitori prendere tali posizioni: come può un papà o una mamma non vedere in questi ragazzi, fuggiti dalla guerra o dalla persecuzione, in cerca di un futuro migliore, un figlio piuttosto che un potenziale terrorista o nemico?!

Anzi, noi, attenti alle proposte di papa Francesco, vogliamo studiare attentamente le indicazioni date dai nostri vescovi e il progetto della Caritas italiana, “Rifugiato a casa mia”, per rispondere al suo appello ed ospitare nelle nostre comunità alcune famiglie fuggite da terribili conflitti e soprusi.

Il nostro compito ora è quello della formazione. Ha detto il Vescovo Carlo nella relazione all’inizio dell’anno pastorale: “se vogliamo vivere la vita cristiana in tutta la sua bellezza e ricchezza, abbiamo bisogno di formarci e di formare, di metterci in ascolto della Parola di Dio, che è Gesù, e di camminare insieme (nel senso di ‘comportarsi’) come Gesù ha camminato”.

Per questo vi invitiamo al prossimo incontro per tutti i volontari, lunedì 26 ottobre alle ore 21.00, presso la Caritas diocesana, in via Madonna della Pietà 111. I temi al centro dell’incontro saranno : la prossimità, l’accoglienza, l’ascolto e il volontariato.

Intanto alla Caritas diocesana il prossimo 19 ottobre sarà inaugurata la barberia che funzionerà ogni lunedì dalle 10.00 alle 12.00, grazie alla collaborazione di volenterosi barbieri. Si sta riorganizzando anche il poliambulatorio con l’aiuto di alcuni medici e quattro infermieri che cureranno l’accoglienza, si occuperanno degli appuntamenti e dei medicinali. Sarà aperto il mercoledì e il giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00.

Prima di concludere questo mese vorremmo dire un grazie particolare a diversi forni della città, che offrono ogni giorno il pane per la mensa. Con loro e con voi vogliamo riflettere su un bellissimo proverbio sardo che dice: “sul boccone diviso, si siede l’angelo” , cioè in ogni gesto di condivisione si realizza la presenza del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *