Scout Grottammare1: “uno spiritello ci ha rubato il tesoro per i ragazzi”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

La comunità capi, Gruppo Scout Grottammare 1

GROTTAMMARE – Per la 37esima volta il Gruppo Scout AGESCI Grottammare 1 ha vissuto il momento dei passaggi o meglio, del volo.
Nella progressione personale di ogni bambina e bambino e di ogni giovane scout, arriva quel momento di diventar grandi e quindi passare da una pista ad uno sentiero per poi immettersi su una strada che porta alla partenza … Un partenza verso la vita.
Ed è stato così nei giorni di sabato 11 e domenica 12 ottobre che i castorini, i lupetti e gli esploratori che hanno terminato il proprio percorso nella rispettiva unità sono volati verso nuove avventure.
Qualche settimana fa, abbiamo anche vissuto la gioia di due partenze, Simone e Francesca che hanno terminato la loro strada all’interno dell’Associazione.
Nella giornata di domenica poi tutti insieme, siamo andati alla ricerca di un tesoro; il tema che ci ha accompagnato è stato quello dell’Amicizia. Tema che sarà il leitmotiv di tutto l’anno essendo il punto cardine del nostro Progetto Educativo per l’anno 2015/2016.
Attraverso giochi, prove da superare, animazioni e poesie da inventare si è andati girando per le vie del paese (abbiamo sempre ritenuto importante la presenza sul territorio anche attraverso la semplice visibilità).
C’erano anche bambini e ragazzi appena inscritti nel gruppo che si sono visti proiettati in un mondo un po’ strano ma subito rimasti affascinati dalle sue avventure e accolti con grande spirito da parte di piccoli e grandi.
Al termine della ricerca ci si è ritrovati tutti sotto un secolare pino dove un solerte capo aveva nascosto il tesoro. E proprio i più i piccoli erano in attesa di scoprire il tesoro quasi fosse il tanto agognato regalo di Natale. Un tesoro semplice ma preparato con tanta pazienza e passione in alcune serate da capi volenterosi…
Ognuno avrebbe trovato nello scrigno un adesivo con la foto di un volto di un bambino o di un ragazzo del gruppo perché in fondo gli amici possono davvero essere il nostro più grande tesoro.
Un grazie da parte della Comunità Capi va al Parroco e ai suoi collaboratori per il supporto spirituale (e non solo!) che ci danno. Un altro grazie va a tutti i genitori che a noi si affidano e di noi si fidano. Da oggi si riparte nuovamente in questa splendida avventura che tanto dona ad ognuno di noi.
Ma un lettore attento dovrebbe notare (oltre ad errori semantici e grammaticali) che qualche verbo non è molto appropriato: “ognuno avrebbe trovato…”
Sì, il tesoro non lo abbiamo trovato perché dopo un po’ di ricerche tra i cespugli, ci siamo accorti che qualche spiritello lo aveva rubato.
Tutti noi amiamo il nostro paese (anzi città) e nel nostro Statuto, è molto chiaro l’impegno sociale. Siamo chiamati infatti a progettare percorsi educativi in merito all’essere cittadini attivi e consapevoli.
Una delle nostre tre scelte si chiama appunto “Scelta Politica”.
Vogliamo esserci sul territorio con il massimo impegno cercando di svolgere un’azione educativa e preventiva in armonia con le altre agenzie educative ma a volte, e solo per qualche istante, restiamo amareggiati.
Anni addietro abbiamo avuto furti e danneggiamenti ma gli insegnamenti del nostro fondatore Baden Powell ci invitano sempre a vivere le esperienze con spirito positivo.
Stavolta ci è dispiaciuto non tanto per le notti trascorse a fotocopiare, stampare, ritagliare etc… Stavolta ciò che ci ha fatto male è stato vedere il volto dei nostri ragazzi rimasti delusi.
Magari se lo spiritello fosse un appassionato lettore …. noi stiamo in via Sant’Agostino.
Buona strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *