Giubileo straordinario della Misericordia, le Marche danno vita ad un comitato centrale: Chiesa, Regione e Anci

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

menichelliREGIONE MARCHE – Coordinare le attività relative alla promozione del territorio durante lo svolgimento del Giubileo straordinario della Misericordia che si svolgerà dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016.  Saranno queste le funzioni generali di un Comitato paritetico Regione Marche -ANCI – Regione Ecclesiastica,  la cui costituzione e finalità sono  previste in un protocollo di intesa approvato nell’ultima seduta della giunta regionale  e che sarà firmato tra breve dal presidente della giunta regionale,  Luca Ceriscioli, dal Cardinale Edoardo Menichelli e da Maurizio Mangialardi, presidente ANCI Marche.

“Il Giubileo rappresenterà per le Marche, per il Turismo e la Cultura – spiega l’assessore regionale, Moreno  Pieroni –  un’opportunità preziosa sia in termini di immagine che di promozione dei nostri valori comunitari.  Il fatto che inizi proprio l’8 dicembre – solennità dedicata alla Madonna ma anche al cinquantesimo anniversario della conclusione del Concilio Vaticano II  – assume un significato ancora più rilevante per i più celebri Santuari mariani nel mondo, come Loreto . Il Comitato avrà l’obiettivo di programmare e coordinare iniziative ed attivare lo scambio delle informazioni sull’evento giubilare:  tra i compiti, organizzare un programma di manifestazioni per valorizzare il patrimonio culturale e artistico di interesse religioso, la realizzazione di itinerari religiosi oltre allo sviluppo di servizi di accoglienza e azioni divulgative. Un provvedimento che ci consente, attraverso il protocollo di intesa,  di dar vita a un organismo agile e immediatamente operativo che fungerà da raccordo per tutte le realtà interessate, sia religiose che laiche.”

Il Comitato paritetico,  che trova riferimento nelle norme regionali in materia di beni e attività culturali  e di turismo, ma sicuramente anche nella bolla papale “Misericordiae Vultus” nella quale si specifica espressamente che il Giubileo potrà essere vissuto nelle Cattedrali e nei Santuari di tutto il mondo, durerà in carica per tutto l’Anno Santo, fino al 31 dicembre 2016. E’ composto per la Regione Marche dall’assessore regionale alla Cultura, Moreno Pieroni e da Raimondo Orsetti, dirigente servizio Attività produttive, Turismo Cultura, Internazionalizzazione;  per l’ANCI Marche da Marcello Bedeschi, direttore regionale e da Simonetta Bucari , assessore alla Cultura del Comune di Senigallia; per la Regione Ecclesiastica da Giuseppe Cucco, incaricato regionale per i Beni culturali ecclesiastici e da Simone Longhi, segretario Osservatorio Giuridico Legislativo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *