FOTO “Il Giardino del Cuore” un’opera di accoglienza nella Parrocchia Sacra Famiglia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un nuovo spazio per la Parrocchia sacra Famiglia. Un’area pavimentata, un giardino, un piccolo allestimento ludico per incontri di varia natura, riflessione, preghiera, gioco, conversazione. È il giardino del cuore, allestito nel cortile della Chiesa ed inaugurato alla presenza di molti bambini e fedeli il 4 ottobre, ricordando la festa di S. Francesco patrono d’Italia in riferimento alla lode della natura.

Un nuovo modo di vivere la Parrocchia di Ragnola, voluto dal Parroco don Francesco Ciabattoni che ha promosso l’iniziativa di restaurare il cortile in modo da renderlo un giardino speciale.

“Uno spazio accogliente dove respirare aria di pace e serenità, vicino a Gesù e a Maria. Il ricordo del piccolo Emmanuel morto a causa di una brutta malattia un anno e mezzo fa ci ha dato lo spunto per riqualificare il cortile della Parrocchia. A lui piaceva stare qui e giocare con gli altri bambini. Da quell’idea è nato il giardino del cuore.”

Dal piano con pavimentazione ed elementi in tufo che delimitano l’area, creando delle sedute naturali, all’eliminazione delle siepi e alcuni alberi per eliminare ostacoli al movimento e per rendere lo spazio più aperto, al restauro dei cancelli, gli interventi sono mirati per creare uno spazio sicuro e confortevole.

Ad accogliere i fedeli all’ingresso, la prima croce della parrocchia che ricorda l’inizio della costruzione della Chiesa. Entrando nel cortile viene spontaneo farsi il segno di croce. Ciclamini color rosso ai piedi della croce segnano la terra come il sangue di Cristo e dei martiri che caduto in terra hanno fertilizzato il mondo. Sul lato opposto una pianta di melograno segno di fertilità, del ciclo vita e morte ma anche dell’unità della Chiesa. Simboleggia anche i fedeli racchiusi nell’unica chiesa di Cristo. Un fiore è sbocciato per questa festa, segno della partecipazione di Emmanuel alla nostra gioia. La statua della Madonna posta al centro del cortile invita a recitare una preghiera, per le mamme, per i bambini, per le famiglie.

Prima dell’apertura il parroco ha rivolto un sentito ringraziamento a coloro che attraverso le donazioni hanno sostenuto la realizzazione dell’opera di accoglienza.

La preghiera e la benedizione con l’acqua santa ha preceduto il tradizionale taglio del nastro. Il parroco ha voluto che fossero i bambini, insieme a lui, ad inaugurare così lo spazio giochi. Il lungo applauso insieme ai canti del coretto dei piccoli ha accompagnato l’entrata festosa dei partecipanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *