A Paolantonio il sacramento della cresima per 42 Giovani    

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Sara De Simplicio

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Domenica 4 ottobre nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe Paolantonio, durante la celebrazione eucaristica delle ore 9:00, 20 ragazzi e 22 ragazze hanno ricevuto il Sacramento della Confermazione dal nostro Vescovo Mons. Carlo Bresciani.

Ad attenderli, oltre al parroco Don Marco e agli educatori, una chiesa gremita di persone e un coro in festa. Momento particolarmente significativo quello del “sigillo”, durante il quale, attraverso l’imposizione delle mani e la crismazione, Dio in persona si è fatto presente in ciascuno di loro con il dono del suo Santo Spirito. Come ha sottolineato il nostro Vescovo nella sua omelia, infatti, “è Dio che opera nei cresimandi senza che loro facciano nulla. Dio oggi vi ha detto <<Io ci sono e vi dono il mio Spirito>>. Ora tocca a voi e a noi tutti decidere cosa fare della nostra vita, se utilizzare cioè gli strumenti che Dio ci ha fornito per essere pienamente felici. Dio, infatti, desidera solo il nostro bene e per questo ci viene in soccorso con i Sacramenti.
Non bastano infatti solo le cose materiali: esse non ci toglieranno dalla solitudine. A cosa serve un portafoglio pieno ma un proprietario triste? A cosa servono più case se poi sono vuote? La solitudine la si può combattere solo con Dio, con il suo Spirito, con la sua Parola e con i suoi Sacramenti, doni utili al superamento delle difficoltà e delle fatiche che la vita prima o poi ci presenta. Il vero e proprio antidoto alla solitudine è imparare ad amare gli altri come Lui ama noi: Dio, infatti, ci pone sempre all’interno di varie “comunità”, che siano esse la famiglia o la chiesa o il gruppo di amici, nelle quali ci si aiuta vicendevolmente a camminare insieme.
Dio desidera il meglio per noi e per far sì che il Suo progetto su di noi si realizzi pienamente è necessario che scegliamo di seguire le sue vie, i suoi “semafori” e i suoi “segnali”. Invece, se si vive arbitrariamente e con superficialità, la costruzione di una vita solida e felice sarà difficile e in salita. Al contrario, se siamo con Lui, anche quando le cose belle sembrano in procinto di rompersi, sarà più facile ricostruire e riprendere il viaggio verso la meta della piena felicità. Il progetto di Dio va costruito passo dopo passo, attraverso l’amore reciproco e i mezzi che Lui ci offre: solo così si possono costruire legami duraturi e sereni, anche nel complicato, a volte, rapporto tra uomo e donna. Da soli non si costruisce nulla e voi ragazzi, oggi, chiedete a Lui di donarvi proprio questo Spirito di Amore, chiedete che vi insegni ad amare come Lui ha fatto con noi.
Nessun traguardo, infatti, si raggiunge se non ci si allena per bene: solo con Cristo la nostra vita sarà pienamente realizzata”.

Al termine della celebrazione una moltitudine di flash ha immortalato questo importante evento con una foto-ricordo dei cresimati insieme a Sua Eccellenza Carlo Bresciani e al parroco Don Marco, foto che ricorderà loro un importante giorno.

Questi i nomi dei ragazzi cresimati: Abballe Nicoletta, Agostini Siria, Antonini Francesca, Bamboccia Samuele, Cappelli Gaya, Capriotti Alessia, Capriotti Marco, Carestia Laura, Cialani Arianna, Cristofori Chiara, Cristofori Morena, De Ascanis Nora Ele, Di Felice Davide, Di Felice Gaia, Di Francesco Cristina, Di Michele Sara, Di Sabatino Andrea, Di Vitantonio Michele, Fanini Filippo, Feriozzi Andrea, Fioravanti Mattia, Galeota Giuseppe, Helmi Sabrina, Lazzarini Andrea, Luciani Elena, Massi Benedetta, Medori Davide, Murin Stephanie, Nepa Alessandro, Pavoni Chiara, Piccioni Giuseppe, Pietraszko Dominika, Polverini Virginia, Quinzi Mattia, Raschiatore Alessio, Reginelli Dante, Ricchioni Federico, Soletti Valentina, Tonti Lorenza, Tosti Danilo, Tosti Loris, Zambrini Francesco.

One thought on “A Paolantonio il sacramento della cresima per 42 Giovani    

  • 23 ottobre 2015 at 15:05
    Permalink

    grande vescovo,grande i ragazzi,grande don marco

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *