Don Luigino alla comunità Cuprense: “È arrivato il momento di separarci!”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

intervista don luiginoDIOCESI – Domenica 4 Ottobre è stata ufficializzata la nomina di Don Luigino Scarponi come nuovo parroco della Chiesa di Sant’Egidio Abate in Sant’Egidio alla Vibrata.

Pubblichiamo le parole di Don Luigino di saluto ai fedeli di San Basso in Cupra Marittima: “Cari amici parrocchiani di San Basso in Cupra Marittima, pace e salute nello Spirito Santo.
Sono venuto in mezzo a voi come pastore il 14 febbraio 2003; abbiamo fatto un bel pezzo di strada insieme: 18 anni, se li sommiamo ai sei da cappellano.
Quanti battesimi; quanti matrimoni; quanti fratelli raccomandati al Signore; quante ore passate ad ascoltare le vostre confessioni; quanti segreti dell’animo custoditi gelosamente e trasformati in preghiera di intercessione. Abbiamo condiviso gioie e dolori, fatiche e speranze…
Posso dire di ritenermi cuprense!?!

Con alcuni, condividendo responsabilità e collaborazione, ho stretto legami più profondi, a tutti ho cercato di donare paternità e fraternità, ricevendo in cambio pazienza e accoglienza. Sono stato per voi pastore e servo e con voi cristiano in cammino.

Che il Signore vi ricompensi!

È arrivato il momento di separarci! Non son venuto di mia iniziativa e non me ne vado di mia iniziativa, ma chiamato e mandato dall’obbedienza a Cristo e alla Chiesa. Mi sono stati necessari due mesi per entrare nella logica del dovermene andare, lasciando voi e la nostra bellissima Cupra Marittima.

Ora però sono cosciente che sia un bene per me e per voi, una opportunità di crescita e di rinnovamento, di maturazione umana e di fede.

In questo momento sento la necessità di chiedere perdono per le inevitabili incomprensioni e, soprattutto, per le eventuali occasioni in cui, anche senza volerlo, io possa essere stato per voi motivo di scandalo o di cattivo esempio. Sento ancor di più la necessità di ringraziare il Signore e ognuno di voi, per le cose belle che insieme abbiamo vissuto; non posso dimenticare il Consiglio Pastorale Parrocchiale e il Consiglio Parrocchiale Affari Economici, per la preziosa corresponsabilità laicale nel governare la Parrocchia.

Il nuovo parroco che il Vescovo ha scelto per servire questa comunità e per accompagnarla nel cammino di fede sarà Don Armando Moriconi, che finora ha svolto il ministero di parroco della Cattedrale e quello di Cancelliere della diocesi.

Don Matteo, di cui avete iniziato ad apprezzare la competenza e l’affabilità, rimarrà accanto a Don Armando per appoggiarlo nel servizio pastorale e per aiutarlo ad inserirsi nella tradizione della parrocchia, nel solco della continuità.

Quanto a me il Vescovo mi manda come parroco a Sant’Egidio alla Vibrata, nella parrocchia di Sant’Egidio Abate.

Si sa che “partire è un po’ morire”, ma resteremo sempre in comunione e ci terremo presenti nella Celebrazione dell’Eucaristia.
Siamo Chiesa in comunione con il nostro Vescovo Carlo e con il nostro Papa Francesco.

Don Gerardo dal cielo interceda per noi e accompagni tutti con la sua preghiera, in modo particolare la famiglia della canonica: Nola ed Amalia, Daniela e Mariella con le quali ha vissuto giorni sereni.

San Basso e la Vergine Addolorata ci proteggano nel nostro cammino.

Vi benedico con affetto e gratitudine.

Lettera Vescovo

One thought on “Don Luigino alla comunità Cuprense: “È arrivato il momento di separarci!”

  • 10 ottobre 2015 at 17:24
    Permalink

    A noi, famiglia Acciarri, nelle persone di Alfredo, Doriana e Stefano, la notizia ci ha colto di sorpresa e ancora stentiamo a crederci.
    Sicuramente sentiremo una grande mancanza nei giorni a venire però speriamo di rincontrarci a Cupra Marittima almeno per le feste del Santo Patrono S.Basso.. Confidiamo nel Signore e ci prepariamo ad accogliere il nuovo parroco.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *