Acli “ridistribuire il lavoro, specie tra generazioni così è possibile far ripartire il Paese”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“Un concreto intervento sulla riforma Fornero e che il Governo si muova nella direzione della proposta di una staffetta solidale tra generazioni”. È l’auspicio di Stefano Tassinari responsabile lavoro e vicepresidente nazionale delle Acli, a proposito dell’ipotesi – annunciata ieri nell’audizione alla Commissione Lavoro della Camera – d’incentivi pubblici per accordi aziendali che permettano il part time ai lavoratori vicini alla pensione, in cambio dell’assunzione dei più giovani. “Si tratta di una proposta – spiega Tassinari – che da un anno rilanciamo, a partire dalla campagna delle Acli ‘la forza del lavoro’: prevedere una sorta di pensionamento part time laddove le aziende assumano giovani almeno part time promuovendo specifici contratti di solidarietà espansivi”. Per le Acli “ridistribuire il lavoro, specie tra generazioni, rappresenta la possibilità di accrescere il numero complessivo di occupati e soprattutto di diffondere lavoro stabile e fiducia”. “Solo ridistribuendo lavoro a favore dei giovani e dei trentenni – conclude Tassinari – è possibile far ripartire il Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *