Concluso con successo il Progetto “Gira”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GiraPROVINCIA – Si è concluso ieri con la proclamazione dei 5 storyteller vincitori del Progetto “Gira”, volto a documentare il Piceno con il linguaggio affascinante del racconto unito alle nuove tecnologie.

L’iniziativa, finanziata dall’Unione delle Province Italiane (UPI) e dall’Agenzia Nazionale Giovani, ha visto la proficua collaborazione della Provincia di Ascoli Piceno come ente capofila, del Comune di Ascoli Piceno, di Melting Pro. Laboratorio per la cultura, del Consorzio Universitario Piceno e dell’associazione “Dimensione Ascoli”. Tante le attività realizzate tra cui laboratori formativi e azioni di valorizzazione di giovani operatori culturali del territorio. All’evento finale, svoltosi nella Sala Docens, sono intervenuti tra gli altri la Consigliera Provinciale Valentina Bellini, il Sindaco di Ascoli Guido Castelli e il Presidente del Consorzio Universitario Piceno Achille Buonfigli.

Il progetto – ha evidenziato la Consigliera Belliniha consentito di far emergere il talento e le potenzialità dei giovani che hanno saputo cogliere le peculiarità del territorio dimostrando che quando le istituzioni fanno squadra possono essere conseguiti risultati importanti per la collettività“. Un concetto ripreso dal Sindaco Castelli che ha auspicato che “il progetto costituisca un punto di partenza per valorizzare ulteriormente, nella promozione del Piceno, il patrimonio di competenze sviluppato durante le varie fasi dell’iniziativa“.

Ecco i nomi dei vincitori che hanno narrato il Piceno attraverso storie digitali: Marzia Fornei che ha proposto una lettura della chiesa “Della Scopa” attraverso l’arte del restauro; Tatiana Elisabetta Manazza che ha evocato la suggestione delle “Cascate della Volpara”; Eleonora Ortenzi che ha proposto la storia di P.zza Bonfine, antico punto di stazionamento di cavalli e carri; Serena Sciamanna che ha esaltato le antiche radici di Spinetoli e, infine, Andrea Tarquini con il tributo alla statua di “Cecco d’Ascoli”, personaggio storico locale di grande impatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *