“Noi dopo di Noi” un seminario sull’Accoglienza

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

La Fondazione Lavoroperlapersona organizza a Offida il IV Seminario Interdisciplinare sull’Accoglienza, dal titolo Noi Dopo di Noi: Accogliere, ri-generare, restituire nella società, nell’educazione, nel lavoro, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Offida e il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno.

Il seminario si svolge dal pomeriggio di giovedi 17 fino a sabato 19 settembre il seminario, rivolto a tutti coloro, che nei diversi contesti o per interresse personale e civile,  vogliono approfondire il paradigma dell’accoglienza in diversi ambiti: dalla società alle istituzioni, dalle imprese alle scuole, dal territorio alle città. In questa quarta edizione il tema dell’accoglienza è declinato sulle tracce che lascerà il nostro agire nella politica, nella società civile, nell’economia e nel lavoro.

“Pensare al dopo ci inchioda infatti alle responsabilità del nostro presente, sfidandoci a immaginare e valutare le conseguenze delle nostre azioni. Come responsabili delle comunità in cui viviamo, come genitori e educatori, come imprenditori e lavoratori siamo chiamati, soprattutto, a riconoscere questa distanza temporale senza dimenticare il senso del limite, accogliendo la nostra umanità come esperienza di legami e misterioso appuntamento tra passato, presente e futuro, tra generazioni diverse.” Dicono gli organizzatori “L’uscita di scena chiede di farci eredità, di lasciare tracce che altri possano percorrere e di seminare ciò che altri possano far fiorire. Pensare al dopo, dunque, come fondamentale sollecitazione ad accogliere, ri-generare e restituire – rinnovando – ciò che si è ricevuto. Noi dopo di noi significa cura della memoria, da trasformare in un libro responsabilmente aperto al futuro.”

NoiDopoDiNoi_IVSemInAccTante le voci che interverranno, affrontando il tema secondo il carattere interdisciplinare che caratterizza le iniziative della Fondazione, portando le diverse prospettive di questo legame con il futuro già nella responsabilità dell’oggi. Diverse prospettive per ricostruire connessioni e visioni unitarie, dalla politica alla fragilità, dall’ambiente all’educazione, dall’economia al lavoro. Ad aprire il Seminario Gabriele Gabrielli della Fondazione Lavoroperlapersona con il saluto di Valerio Lucciarini de Vincenzi sindaco del Comune di Offida. Tra i relatori Luigi Alici dell’ Università di Macerata, e la prima sessione sull’ambito della politica.

piaveVenerdi oltre agli interventi della mattinata tra cui Franco Vaccari di Rondine, il pomeriggio è dedicato a una Poster Session, cioè uno spazio visuale, una galleria di esperienze, pratiche e proposte di accoglienza raccontate da importanti organizzazioni locali e nazionali. Importante anche lo spettacolo al Teatro Serpente Aureo a ricordo della Grande Guerra:“ Il Piave mormorava…”, un concerto del Coro Solidalcanto di Morrovalle insieme all’ensemble strumentale Armoniosa Marca diretti dal M° Guido Alici. Nel segno della pluralità di percorsi culturali con mezzi espressivi diversi anche la possibilità di visitare una mostra fotografica: “Biblioearth – Viaggio tra le biblioteche e le mediateche più belle del mondo” curata da Antonella Agnoli dell’ Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna e Consulente bibliotecaria.

Il seminario di conclude sabato mattina con la sessione dedicata all’economia e al lavoro e all’educazione, e concluderà Ceriscioli presidente della Regione Marche.

Tutti i dettagli sul IV Seminario Interdisciplinare sull’Accoglienza sono disponibili qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *