San Benedetto del Tronto, in Consiglio comunale gli “eco – accertatori”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente Marco Calvaresi ha convocato il Consiglio comunale per venerdì 18 settembre alle ore 19,30 con cinque punti all’ordine del giorno, tra cui figura l’approvazione del regolamento comunale che istituisce gli “eco – accertatori”, dipendenti comunali competenti a svolgere funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di conferimento dei rifiuti, igiene del suolo e decoro urbano. I soggetti nominati rivestiranno la qualità di “pubblico ufficiale”, presteranno servizio in abiti civili e saranno muniti di tessera identificativa con la quale dovranno qualificarsi nel caso di violazioni accertate.

Gli altri punti in discussione sono ratifiche di deliberazioni di Giunta:

– la prima riguarda una variazione di bilancio necessaria per assumere operatori di mensa,  educatori d’infanzia per i nidi comunali, operai, giardinieri, autisti per il trasporto disabili e per varare un progetto da 15.000 euro per utilizzare disoccupati, anche attraverso forme di lavoro flessibile, per operazioni urgenti di pulizia delle aree critiche della città, dei parchi urbani e delle aree verdi.

– la seconda è una variazione al bilancio di previsione per utilizzare i 128.520,14 euro in più rispetto alle previsioni che il Comune ha introitato dallo Stato a compensazione del minor gettito IMU -TASI dello scorso anno. Questi fondi saranno destinati a dotare di attrezzature la cucina della ristrutturata scuola di Via Mattei, a installare impianti di videosorveglianza in alcune zone della città, a realizzare una rotatoria definitiva all’incrocio tra via Asiago e viale De Gasperi, alla manutenzione di marciapiedi e asfalti;

– la terza è ancora una variazione di bilancio apportata dalla Giunta per acquisire i contributi erogati dalla Provincia per corsi musicali, dal BIM Tronto per la stagione teatrale e per il nuovo campo da rugby, di 12 mila euro per l’installazione di un’antenna in via Pasubio, di 134 mila euro circa di maggiori contributi regionali per il sostegno agli affitti (che ovviamente saranno interamente destinati a chi è in graduatoria) e di 100 mila euro per i progetti di vita indipendente coordinati dall’Ambito territoriale sociale. Con lo stesso atto si reperiscono attraverso variazioni i fondi per dotare la nuova scuola Curzi delle tende e per garantire il servizio di trasporto scolastico da e per la palestra della nuova scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *