Warning: array_pop() expects parameter 1 to be array, null given in /web/htdocs/www.ancoraonline.it/home/wp-content/themes/ancoraonline4/single.php on line 17

Conosciamo la confraternita del Ss.Mo Sacramento di Monteprandone

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Confraternite (14)Di Sara De Simplicio

MONTEPRANDONE – Una storia lunga generazioni, un filo mai interrotto che lega passato e presente: questo il biglietto da visita di Monteprandone e della realtà della Confraternita del SS.mo Sacramento, istituita nel lontano 1836 e mai estintasi da allora.  Oggi i confratelli sono 24, di cui 4 veterani: con loro 6 anni fa è nata l’idea di rinnovare questa realtà cristiana comunitaria e di darle un nuovo statuto che aprisse le porte anche a delle consorelle (quello precedente del 1933 prevedeva, invece, l’adesione per soli uomini).

A raccontarci questa lunga storia ci ha pensato il signor Tonino Sciarroni, priore della Confraternita nonché coordinatore di tutte le confraternite della diocesi di San Benedetto – Ripatransone – Montalto Marche: “la nostra confraternita a Monteprandone è completamente al servizio della parrocchia, sia nella cura della chiesa, sia nella partecipazione alle celebrazioni e in particolare alle processioni. I
l nostro obiettivo più nobile è quello, però, ella carità nel vero senso della parola: vogliamo essere di aiuto a chi, nel nostro paese, ne ha davvero bisogno. Ogni mese è prevista per noi una riunione per fare il punto della situazione e ogni primo giovedì del mese è dedicato all’adorazione eucaristica.

Speriamo per il futuro di poter inserire tra i confratelli anche ragazzi e ragazze per far sì che questo filo cristiano nel tempo non venga mai interrotto e che le nuove generazioni prendano sulle spalle questa importante tradizione comunitaria, fatta di fede e di amore a Dio e al prossimo. Proprio per scongiurare il peggio, abbiamo anche iniziato un percorso di coordinamento di tutte le confraternite della diocesi con 4 incontri annuali, nei quali avviene un confronto fra tutti i priori e si programmano gli eventuali scambi e presenza durante le festività importanti per le varie confraternite”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

1 commento

  • Tonino Sciarroni     14 settembre 2015 alle 09:36     Permalink

    Grazie dell’articolo pubblicato… fraternamente Tonino.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *