Riaprono le scuole a Grottammare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

LeopardiGROTTAMMARE – Riaprono le scuole anche a Grottammare e i plessi  scolastici della Città si preparano ad accogliere oltre 1400 studenti dopo alcune settimane dedicate ad una sistematica serie di interventi strutturali e di riqualificazione, che continueranno ad interessare anche i primi giorni del nuovo anno scolastico.

Le aule della Scuola dell’infanzia accoglieranno nello specifico 196 alunni nel plesso del Centro, 80 ad Ischia II, 81 ad Ischia I. Per la Scuola primaria gli alunni sono 434 presso la Giuseppe Speranza, 104 a Ischia II e 114 a Ischia I. Per quanto riguarda la Scuola secondaria di primo grado al centro abbiamo 293 alunni mente a Ischia II 120.

“La scuola è il cuore della nostra comunità – dichiarano il Sindaco Enrico Piergallini e la consigliera delegata alle Politiche scolastiche Lina Lanciotti – E’ un luogo privilegiato di formazione umana e culturale: nella scuola si formano le nuove generazioni che dovranno rinnovare la Città e garantirne lo sviluppo. E’ doveroso ringraziare il Dirigente scolastico Maurilio Piergallini per il grande lavoro che ogni anno svolge in questo luogo strategico per il nostro futuro”.

Non a caso gran parte delle poche risorse disponibili del bilancio 2015 sono state destinate alle politiche scolastiche e alla manutenzione degli edifici. “Sono anni oscuri ma non vogliamo che la scuola paghi le conseguenze della crisi – continuano il Sindaco e la consigliera – per questa ragione, senza considerare le spese per il personale e per le utenze, abbiamo destinato oltre 200 mila euro alle politiche scolastiche per mantenere alta la qualità dei servizi mensa e scuolabus, per effettuare lavori di manutenzione e di riqualificazione degli edifici, nonché per sostenere la progettualità dell’Istituto Comprensivo. E’ stato uno sforzo ciclopico in tempi di drastiche riduzioni delle risorse disponibili”.

Per entrare nello specifico nell’anno scolastico 2015-16 si continueranno ad erogare contributi per l’acquisto dei testi scolastici alle scuole medie e superiori e borse di studio a sostegno delle spese scolastiche sostenute dalle famiglie delle scuole elementari, medie e superiori; saranno inoltre garantiti i contributi all’Istituto comprensivo “G. Leopardi” per il funzionamento dello stesso, per il sostegno linguistico agli alunni immigrati e per alcuni progetti che saranno realizzati in collaborazione con la scuola, tra i quali spicca l’attivazione di una classe sperimentale che consentirà ad alcuni alunni grottammaresi di formarsi attraverso la nuova didattica dedicata alle intelligenze multiple che si ispira al metodo “Reggio childreen”, uno dei metodi didattici più avanzati presenti sul territorio nazionale. Tra le novità inoltre va ricordata l’introduzione del nuovo sistema informatico per il servizio dei buoni mensa che entrerà in vigore a partire dal 5 ottobre.

“Il meglio del passato con uno sguardo rivolto al futuro: così volevamo presentare agli studenti, alle famiglie e ai docenti l’apertura di questo nuovo anno scolastico, che non solo manterrà in piedi tutto il sistema dell’attività già presenti, ma attraverso l’introduzione di nuove metodologie didattiche e di nuovi sistemi informatici per gestire i servizi indicherà quali potranno essere le direzioni per l’innovazione della nostra piccola scuola all’interno del più ampio rinnovamento del sistema scolastico italiano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *