La scuola di “Libera” a Grottammare, unica per il centro Italia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE – Parte lunedì 14 a Grottammare la Summer “Già – Giovani InnovAzioni” proposta da Libera che terminerà il 20 settembre. Una settimana intensa di formazione e condivisione per giovani che Libera propone sul territorio nazionale, quella di Grottammare è una delle sei organizzate in Italia e è stata pensata per il centro Italia.

libera gia 2015Il coordinamento regionale, con Paola Senesi la referente di Libera per le Marche, ha costruito una proposta davvero ricca di contenuti e molto stimolante, coinvolgendo molte realtà locali e le università attraverso le disponibilità di docenti che condivideranno le proprie competenze. “Spazio.. nostra cosa” il titolo della scuola, reinterpretando per il nostro territorio l’idea ispiratrice delle Già School che sono nate sull’esperienza dei beni confiscati e il loro riutilizzo.
I giovani che si sono iscritti alla Già di Libera Marche hanno dovuto presentare un’idea di riutilizzo di uno spazio o bene pubblico del proprio quartiere o città, in disuso o abbandonato. Nella settimana di formazione gli interventi dei docenti, il racconto delle esperienze, il confronto con gli amministratori, i laboratori serviranno per rendere concreta l’idea inviata. In questo modo i giovani potranno, acquisendo conoscenze e competenze, essere davvero soggetti attivi di cambiamento e innovazione nel proprio territorio.

Paola Senesi
Paola Senesi

“Siamo contenti delle iscrizioni” racconta con trepidazione Paola Senesi “ci siamo impegnati per offrire un’occasione di qualità”.  Infatti già dalla giornata di apertura ci sono voci significative e stimolanti con il Prof. Roberto Mancini dell’Università di Macerata che proverà a dare ai partecipanti uno stimolo per mettersi in gioco attraverso nuove forme di cooperazione ed economia. Per continuare con l‘Università di Camerino con il Prof. Marco Giovagnoli che parlerà della tutela del patrimonio, poi interventi dei docenti del Dipartimento di Economia e Diritto dell’Università di Macerata che daranno concretezza economica alle idee di progetto. Presente anche la Scuola di Comunicazione ISIA di Urbino con il Prof. Luciano Perondi che cercherà di fornire invece gli strumenti per saper dare forma e voce alle proprie idee. A valutare l’opera dei ragazzi che hanno partecipato e chiudere questa Summer Già, ci sarà il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Prof. Sauro Longhi.

Ci saranno anche momenti di testimonianza con giovani cooperative o associazioni oltre ai contributi di importanti stakeholders come Banca Etica e Legacoop e non mancheranno momenti di divertimento. A rendere possibile la Summer Già l’impegno di molti partner: la Camera di Commercio di Ascoli Piceno, la Coop Adriatica, l’Università della Pace, il Comune di Grottammare con il Sindaco Enrico Piergallini.

Per conoscere i relatori e il programma cliccare qui GiA’ Marche (1.97 MB)

gia libera 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *