FOTO 5 e 6 settembre 2015: Festa di Santa Maria in Camurano a Montelparo!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO -Puntualmente, come da qualche centinaio di anni, la prima settimana di settembre si perpetua, a Montelparo, la tradizione della Festa di Santa Maria in Camurano che vuole coincidere con la ricorrenza della nascita della Madonna.
Nella pluricentenaria chiesa rurale, che Montelparo ha la fortuna di annoverare tra le sue tante meravigliose chiese, si rinnova questo gioiello della storia paesana!
Dopo 363 giorni di silenzio totale, la festa porterà due giorni di grande fervore mariano e di tante iniziative civili.
Per sapere quello che succederà in questa intensa due giorni vi rimandiamo ai programmi che alleghiamo.
Ricordiamo che, in questa storica e unica chiesa, nel mese di maggio, c’è la recita giornaliera del santo Rosario. Il giovedì è invece dedicato alla Santa Messa che officia il Priore-Parroco di San Michele Arcangelo di Montelparo.
Un sostanzioso movimento di fedeli c’è per molta parte dell’anno.
Senza pensare, poi, ai tantissimi turisti che, attratti dalla bellezza del Santuario e del posto in cui si trova, si avventurano da queste parti rischiando però di trovare la porta inesorabilmente chiusa. Probabilmente il restauro degli affreschi che si trovano all’interno della Cappellina della Chiesa fa la sua parte di attrazione. Sarebbe il caso, allora, di disciplinare (per orari, per giorni o per altro ancora) una possibilità di accesso: è un peccato gravissimo ostacolare la conoscenza, per chi lo vuole, di tali preziose opere d’arte risalenti agli anni 1500 ed anche antecedenti!
La chiesa rurale di Santa Maria in Camurano –a quasi due chilometri dal centro abitato di Montelparo- apparteneva al Convento dei Francescani (l’insediamento fu soppresso da Papa Urbano VIII nel 1638), con affreschi del XV° e XVI° secolo. La sua esistenza è testimoniata fin dal 1259. Essa è di tipica struttura architettonica francescana, consistente in una nicchia votiva affrescata nel XIV° secolo, racchiusa e protetta da una chiesetta datata 1549.
Una grande chiesa, infine, racchiude esternamente il tutto. Le numerose scritte antiche sono testimonianza efficace che da sempre Santa Maria in Camurano è meta di pellegrinaggi e luogo di devozione e fede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *