Nereto, oggi riapre al culto la Chiesa dedicata alla Madonna Addolorata

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

NeretoDi Berardo Ferretti

NERETO – Dopo anni di faticosa attesa e, dopo momenti di difficoltà, sarà riaperta al Culto sabato 29 agosto alle ore 18,45, la Chiesa dedicata alla Madonna Addolorata.

L’edificio sacro è stato oggetto di lavori di restauro finanziati dalla stessa Confraternita, poiché le infiltrazioni delle acque piovane avevano inevitabilmente danneggiato le decorazioni interne e sfaldate buona parte degli intonaci interni delle volte e delle pareti stesse.

Altre infiltrazioni, provenienti dall’area nord del fabbricato ex Cilli, avevano indebolito le fondazioni dell’edificio, soprattutto nella parte absidale.

E’ stata una vera è propria avventura!

Dopo la festosa tappa di riapertura, riprendiamo insieme il nostro cammino confraternale, sostenuto dalla vicinanza della Madre di Dio.

L’evento della riapertura al culto, potrà favorire energie nuove a beneficio di tutti, soprattutto dei più bisognosi e di quanti fanno fatica ad avere un punto di riferimento sicuro nella nostra Comunità cristiana.

Sull’esempio di Maria, ogni credente che accoglierà la parola di Dio, dovrà avvertire l’esigenza di mettersi in cammino per servire e non per essere serviti.

Dobbiamo quindi condividere l’esigenza del cambiamento che sale da più parti per avviare un riscatto che è, non solo sociale ed

Economico, ma soprattutto culturale ed ecclesiale, ritrovando unità di intenti attraverso comuni programmi senza pregiudizi.
ALCUNI CENNI STORICI
Nereto (Teramo) si trova a m.163 s.l.m. sul versante sinistro del fiume Vibrata. Sull’antica Piazza del Carbone, oggi Via Gramsci, sorge la Chiesa dell’Addolorata.

Venne edificata intorno alla metà del Settecento per il fervore e con il contributo dei fedeli di Nereto. Ha copertura a capanna e sulla facciata, che presenta delle lesene ad aggraziarne l’aspetto, si apre un semplice portale ad architrave piano sormontato da un timpano.

Sul culmine del tetto è una statua della Madonna ed una cupola corredata da lanterna è in corrispondenza della zona presbiteriale. Alla parete di sinistra si appoggia un’alta torre campanaria in laterizio che termina con una caratteristica guglia.

PROGRAMMA DELLA RIAPERTURA AL CULTO

  • Ore 18,00 Suono festoso delle campane
  • Ore 18,45 inizio della cerimonia di riapertura al culto sul sagrato della Chiesa dell’Addolorata, saluto del Sindaco    e di un rappresentante della Confraternita.
  • Ore 19,00 Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Rev.ma Mons. Michele Seccia.

Al termine della Concelebrazione Eucaristica, solenne Benedizione della Chiesa e rientro della statua della Madonna Addolorata nella sua casa.

Sparo di mortaletti e suono delle campane.

La Chiesa resterà aperta fino alle ore 23,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *