Grottammare, la poesia infinita: Giacomo Leopardi e Pericle Fazzini

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Pericle FazziniGROTTAMMARE – Il 12 agosto nella sala Kursal, lungomare di Grottammare, con ingresso libero, l’Associazione culturale “Euterpe e le Altre”, per la diffusione della musica, delle arti e delle scienze, offrirà l’evento “La poesia infinita”, che vuol essere un omaggio ai due grandi artisti marchigiani, ultimamente sulla cresta dell’onda.

In apertura Daniela Colamonico, Presidente dell’Associazione, presenterà i musicisti e i brani che verranno eseguiti nell’arco della serata, prescelti per questo omaggio ai due artisti, con riferimenti e collegamenti; in particolare verrà accostato in modo più approfondito la figura del poeta Giacomo Leopardi a quella del musicista Federico Chopin, definito il “Poeta del pianoforte”.
La storica dell’arte Sara Mansueti ci parlerà della poesia dell’immagine in Pericle Fazzini, sostenuta dalla voce recitante di Damiano Hulman che leggerà le riflessioni dell’artista sulle opere citate.
Seguirà una recitazione di versi di G. Leopardi, G. Ungaretti e Giovanna Ranzato, scrittrice benemerita di Grottammare, e lettura di squarci di vita dei due artisti, da parte dei due attori Damiano Hulman e Catia Guerrieri.
Il duo formato dal flautista Daniele Zaccari e dal pianista Gabriele Sarandrea eseguirà la “Sonatina” di H. Dutilleux, autore francese nato nel 1913, come il nostro scultore.
Concluderà la serata il recital del maestro Gabriele Sarandrea che eseguirà la “Ciaccona in Re minore” di Bach-Busoni, la “3° sonata in Si minore” di Chopin, una “Ballata” di Listz e uno “Studio” di A. Scriabin del quale questo anno cade il centenario della morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *