Taizé si prepara a vivere un’estate speciale di ricorrenze “Raduno per i giovani per una nuova solidarietà”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

taizèTaizé si prepara a vivere un’estate speciale di ricorrenze. Nel 2015 si celebrano infatti tre anniversari importanti: il 12 maggio, frère Roger, il fondatore, avrebbe compiuto 100 anni e il 16 agosto sarà il 10° anniversario della sua morte. Inoltre quest’anno si celebra il 75° anniversario della fondazione della comunità. Per la prima volta, tutti i fratelli che vivono nelle fraternità dei diversi continenti rientreranno a Taizé.
Il culmine delle celebrazioni sarà dal 9 al 16 agosto: si svolgerà in questa settimana il “raduno per una nuova solidarietà” rivolto in particolare ai ragazzi tra i 18 e i 35. Il programma prevede, dopo la preghiera del mattino, una meditazione guidata da un frère sul trittico “gioia, semplicità, misericordia”. Poi ci saranno una serie di forum con testimonianze di persone impegnate nella società. Nel pomeriggio, una decina di atelier permetteranno ai partecipanti di condividere la loro esperienza della solidarietà in diversi ambiti. In programma anche atelier artistici e una mostra fotografica, con le testimonianze di giovani del mondo intero.

Un centinaio di relatori – fanno sapere i frère di Taizé – parteciperanno agli atelier ai quali uniranno si numerosi responsabili delle Chiese. La lista di coloro che hanno già confermato la loro presenza è stata pubblicata sul sito web della comunità. Tra i rappresentanti delle Chiese cristiane, parteciperanno il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per l’unità, come rappresentante del Papa; il segretario generale del Consiglio ecumenico delle Chiese, Rev. Olav Fykse Tveit; il metropolita Emmanuel, vice presidente della Conferenza delle Chiese Europee; il pastore François Clavairoly, presidente della Federazione protestante di Francia; il cardinale Laurent Monsengwo Pasinya, arcivescovo di Kinshasa; monsignor Georges Pontier, arcivescovo di Marseille, presidente della conferenza episcopale di Francia, e i vescovi di Autun; Strasburgo e Oran, Algeria. Il 16 agosto alle 16, la comunità invita a una preghiera in memoria di frère Roger che riunirà un centinaio di responsabili delle Chiese, i rappresentanti di altre religioni e giovani di tutti i continenti. La comunità fa infine sapere che da domenica 30 agosto a domenica 6 settembre, si terrà un seminario internazionale sul contributo di frère Roger al pensiero teologico. Questo incontro è rivolto a giovani teologi e teologhe fino a 40 anni: studenti di teologia, ricercatori o impegnati da anni in un ministero della Chiesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *