A Grottammare si terrà la Summer School di “Libera” per il centro Italia, iscriviti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

GROTTAMMARE: Scuola GIA’ – Giovani Innovazione è l’iniziativa di formazione di Libera che si svolgerà dal 14 al 20 settembre a Grottammare, rivolta a giovani che hanno voglia di condividere idee e progetti per valorizzare il proprio territorio. Libera, Associazione Numeri e Nomi contro le Mafie, organizza 6 summer school in tutta Italia, 4 sono al sud dove sono nate per riflettere sull’uso dei beni confiscati alla mafia, una viene realizzata al nord e una al centro Italia. L’unica proposta per il Centro Italia quindi si svolgerà a Grottammare anche perchè qui si trova un bene confiscato alla mafia.

Grande l’impegno del coordinamento regionale con Paola Senesi per la realizzazione di una settimana intensa e ricca: “Siamo molto contenti del livello alto della nostra proposta grazie alla disponibilità di tante competenze che provengono dal territorio marchigiano e che si sono messe a disposizione.” Il tema, stimolante e attuale, ha per titolo “lo Spazio… nostra cosa” e si chiede ai ragazzi che vogliono partecipare, di guardare agli spazi pubblici della propria città, proporre un’idea per ridare loro una nuova vita. Coloro che intendono iscriversi,  perciò devono inviare un’idea di utilizzo di uno spazio della propria città, che magari è in disuso o in abbandono, e può essere riconvertito, o utilizzato come spazio condiviso, per sviluppare attività. Insomma un modo concreto per educare a lavorare, partendo da un’idea, su uno spazio pubblico sviluppando partecipazione e corresponsabilità, senso di bellezza e cura, per un nuovo modello di cittadinanza e di trasformazione del territorio come bene comune.

11781672_10153471658746575_4697539331886244163_nLa scuola ha un ricco e intenso programma che si snoda sui sette giorni. Ad inaugurare e tracciare le linee sarà Roberto Mancini, professore dell’Università di Macerata. Le giornate saranno l’occasione per lavorare concretamente, attraverso lezioni frontali ma sopratutto laboratori ad alcune delle idee proposte, con docenti delle università delle Marche di diversi ambiti coinvolti,  dall’attenzione ai beni architettonici agli strumenti di comunicazione e marketing sociale, dagli strumenti finanziari ad esperienze concrete, a cominciare da quella del primo bene confiscato nelle Marche Isola del Piano. La scuola ha come obiettivo quello di far nascere idee nei giovani e verificarne la sostenibilità, dando strumenti e fiducia.

La scuola è gratuita, si svolgerà presso Le Terrazze. Per le informazioni la mail di riferimento è cartolina-1giamarche@libera.it, dove mandare la propria idea, poche righe corredate di foto dello spazio che si intende far rivivere. Affrettatevi a mandare le vostre idee, è un’occasione davvero interessante per il nostro territorio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *