“Ricordare la figura e l’opera del cardinale Martini”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

“Ricordare la figura e l’opera del cardinale Martini e di tenere vivo lo spirito che ha animato il suo impegno”: è l’obiettivo della seconda edizione del “Carlo Maria Martini International Award”, promosso dalla Fondazione Carlo Maria Martini.

C’è tempo fino al 30 settembre per partecipare inviando opere, scritte o audiovisive, che riguardano la figura, la pastorale, gli studi biblici di Martini. Gesuita, biblista, arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002, Martini è stato definito da Papa Francesco “profeta e uomo di discernimento e di pace”, “padre per tutta la Chiesa”. L’iniziativa è sostenuta anche dalla Provincia d’Italia della Compagnia di Gesù e dall’arcidiocesi di Milano. Gli organizzatori spiegano le tre novità dell’edizione: “In primo luogo l’ampliamento della dimensione internazionale con l’ammissione di quattro lingue: italiano, francese, inglese e spagnolo”. Quindi “l’introduzione di una nuova sezione del premio: alle due sezioni presenti nella prima edizione – lo studio del pensiero e della figura di Martini e l’approfondimento del rapporto tra Bibbia e cultura nel mondo di oggi – se ne aggiunge una terza, dedicata a esperienze e progetti pastorali che si ispirano allo stile del cardinale”. Al migliore contributo di ogni categoria sarà assegnato un premio di 5mila euro e la possibilità di pubblicazione dell’opera. Info su www.martiniaward.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *