Montelparo, inaugurato il “Polo Culturale Sant’Agostino”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – Come anticipato nel servizio del 16 luglio scorso, si è tenuta domenica 19 luglio, alle ore 18:30 a Montelparo l’inaugurazione del Polo Culturale Sant’Agostino.
E’ stato il Sindaco Marino Screpanti a tagliare il “fatidico” nastro tricolore all’ingresso del Complesso Conventuale in questo coadiuvato dai sindaci dei paesi che fanno parte della Rete Museale dei Sibillini.
Dopo il taglio del nastro, tutti si sono portati presso la Sala Conferenze dell’omonimo complesso (già detta “sala rossa”).
Ha aperto la conferenza, con i saluti di rito, il Sindaco che ha passato poi la parola all’Architetto Tiziana Maffei che ha chiarito ai presenti le motivazioni e le speranze di questo nuovo punto di attrazione per Montelparo.
La stessa Maffei ha poi, via via, passato la parola ai vari intervenuti iniziando dal Prof. Fabio Taffetani Docente dell’Università Politecnica delle Marche, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali.
Quindi tutti gli altri. Notevolmente soddisfatto per quanto realizzato, si è dichiarato il Dott. Claudio Maggini, funzionario della Soprintendenza per i Beni Culturali Artistici ed Etnoantropologici delle Marche. Dopo l’intervento della sostituta del restauratore Milko Morichetti (assente per problemi dell’ultimo momento, come assente, per gli stessi motivi, era anche Mons. Vincenzo Catani) è stata la volta della Dottoressa Daniele Tisi, Direttore della Rete Museale dei Sibillini, che ha spiegato il funzionamento, anche ai fini turistici, della Rete stessa.
Al termine si è svolta la visita guidata al deposito attrezzato di Arte Sacra dedicato alla raccolta che è entrata a far parte delle collezioni civiche Comunali già nel 1861 a seguito della soppressione degli ordini religiosi.
Il pomeriggio si è concluso quindi presso IL CANTINONE di Montelparo, facente parte del Complesso Agostiniano (nel quale si accede anche scendendo una comoda scala interna che dalla Sala Sculture-quella che un tempo era chiamata “Cummunella” – immette direttamente ai suoi ambienti) dove si svolgeva la II Serata di “SAPORI DELLA NOSTRA TERRA”. Patrocinata dal Comune di Montelparo prevedeva Degustazioni Enogastronomiche, allietate dalle note musicali di Daniele Ferretti, con i prodotti de “La Campofilone” Pastificio ed i Vini del Casale Vitali di Montelparo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *