Valtesino e la “V’V’Tella”: la gioia dello stare insieme dopo la mietitura

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
V'V'TELLA 2015 - Mietitura con "Mieti e lega" (Foto Tommaso Galieni)
V’V’TELLA 2015 – Mietitura con “Mieti e lega” (Foto Tommaso Galieni)
V'V'TELLA 2015 - Mietitura a mano (Foto Tommaso Galieni)
V’V’TELLA 2015 – Mietitura a mano (Foto Tommaso Galieni)
V'V'TELLA 2015 - Frajellatura (Foto Tommaso Galieni)
V’V’TELLA 2015 – Frajellatura (Foto Tommaso Galieni)
V'V'TELLA 2015 - Interventi delle Autorità (Foto Tommaso Galieni)
V’V’TELLA 2015 – Interventi delle Autorità (Foto Tommaso Galieni)
V'V'TELLA 2015 - Finalmente "se magna" (Foto Tommaso Galieni)
V’V’TELLA 2015 – Finalmente “se magna” (Foto Tommaso Galieni)

di Nazzareno Vespasiani

Nel pomeriggio di Domenica 5 Luglio, in Valtesino, il Museo della Civiltà Contadina ed Artigiana di Ripatransone ha organizzato l’ormai tradizionale “V’V’TELLA”, manifestazione per rievocare la merenda che i mietitori ricevevano dopo il duro lavoro della mietitura. Quest’anno siamo stati ospitati nel terreno di proprietà dei fratelli Luciano e Giuseppe Cannella che, insieme alle loro famiglie, hanno collaborato con grande passione ed amicizia, affinché questa manifestazione si potesse svolgere.

… Ha preso la parola il graditissimo ospite Don Luis Sandoval Vegas, Parroco della Parrocchia “Madonna di Fatima” in Valtesino sul cui territorio si è svolta la manifestazione, che con gioia ha raccolto l’invito a partecipare da parte del Museo e ha coinvolto tutti i presenti in un momento di riflessione, ricordando la gioia nello stare insieme che caratterizzava, in modo particolare, questi momenti di duro lavoro e la dignità del lavoro per l’uomo, che oggi, purtroppo, è spesso dimenticata in favore del puro reddito, senza più mettere l’uomo al centro. Don Luis ha ricordato come ai duri lavori nei campi seguiva sempre un momento di aggregazione, di gioia e di condivisione che permetteva a tutti di vivere questi momenti insieme.

Il resto dell’articolo lo troverete sul prossimo numero del nostro settimanale diocesano da giovedì in tutte le parrocchie della diocesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *