Inaugurata la dog beach a Grottammare, con tanti..ospiti al guinzaglio!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Inaugurazione Inaugurazione2 Inaugurazione3GROTTAMMARE – Domenica 12 luglio è stata inaugurata la Dog Beach a Grottammare sud, realizzata grazie alla volontà dell’associazione 43° parallelo Italy , da Marcello Iezzi e dagli imprenditori che lo coadiuvano, cioè Filippo Olivieri, Luigi Santori e Giuseppe Marcozzi.
E’ stata una cosa possibile perchè ci si è venuti incontro a metà strada – ha detto il sindaco Enrico Piergallini all’inaugurazione – questa spiaggia è una realtà, un arricchimento in più che Grottammare ha, reso possibile dall’associazione 43° parallelo Italy , dagli sponsors, dalle maestranze comunali, insomma c’è stato l’impegno, anche con scarsità di mezzi, di tutti“.
Presenti i ragazzi dell’associazione “Chimera” di San Benedetto del Tronto, con i loro cani addestrati per il salvataggio in mare, difatti domenica è stata l’occasione per una dimostrazione di salvataggio. Nella spiaggia i ragazzi saranno presenti da giugno a settembre due ore al mattino e due di pomeriggio. All’inaugurazione la “veterfarma” ha donato una “merenda” ai cani costituita da crocchette e acqua fresca corrente. Un rinfresco offerto dalla ditta “Papillon” di San Benedetto del Tronto ha allietato i numerosi intervenuti, anche se in concomitanza c’era la festa patronale di San Paterniano, a Grottammare centro. Presente lo scultore Donato Gentili, gli assessori Daniele Mariani, Stefano Troli ed esponenti della provincia di AP e dell’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto, oltre alla stampa locale. Una bella iniziativa, tesa a sensibilizzare la gente all’amore per gli animali nel rispetto delle regole civili. Purtroppo sono stati tanti e forse troppi i vincoli imposti dalla soprintendenza alla realizzazione di questo piccolo parco cino-marino-litoraneo, per cui i progettisti Schifano e Marcozzi non hanno potuto avere la soddisfazione di vedere realizzato il parco così come era stato pensato, ma ci si è dovuti adattare alle nuove esigenze.

Susanna Faviani

Giornalista pubblicista dal '98 , ha scritto sul Corriere Adriatico per 10 anni, su l'Osservatore Romano , organo di stampa della Santa Sede per 5 anni e dal 2008 ad oggi scrive su L'Avvenire, quotidiano della CEI. E' Docente di Arte nella scuola secondaria di primo grado di Grottammare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *