Tipi Loschi, inaugurata la nuova casa a “Santa Lucia”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Santa Lucia 2Di Mario Vagnoni

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 4 luglio abbiamo concluso la festa del beato Pier Giorgio Frassati con l’innaugurazione della stupenda casa di Santa Lucia.
La benedizione è stata fatta dal vescovo emerito Mons. Gervasio Gestori che ha commentato il passo del vangelo di Matteo della casa costruita sulla roccia, dicendo che questa casa è stata acquistata con un po’ di incoscienza all’inizio, ma la Provvidenza di Dio che si è manifestata con la generosità economica e laboriosa di molti, ha permesso la realizzazione di un capolavoro. Tanti hanno lavorato con fede, con amore e con il cuore per ristrutturare una casa che sarà luogo di accoglienza soprattutto per l’educazione cristiana dei ragazzi e punto di riferimento per molte famiglie.

Solo costruendo la casa sulla roccia, Cristo nostra salvezza, si può godere della benedizione di Dio.

Tanti concretamente hanno contribuito a far sorgere questa bella casa, in particolare ringraziamo i nostri amici di Brescia che venivano in vacanza a San Benedetto non per riposarsi, ma per lavorare gratuitamente come muratori all’edificazione di quest’ opera. Altri amici vicini, hanno messo a disposizione gli strumenti operativi e i nostri ragazzi, quando avevano tempo, si alternavano a dare una mano generosamente.

Mons. Gestori ha poi celebrato la messa in un incantevole paesaggio di campagna circondato a est dal mare azzurro e ad ovest dalle nostre stupende montagne. Erano presenti quasi 300 persone che hanno vissuto la messa in devoto raccoglimento per pregare il nostro Patrono.  Il vescovo emerito ha citato le parole di papa Francesco nel suo recente viaggio a Torino. Pier Giorgio amava la vita, non voleva vivacchiare o tirare a campare, come oggi molti fanno, ma ci ha donato l’esempio di come vive un innamorato di Gesù: Pier Giorgio pregava e si comunicava ogni giorno, viveva l’amore cristiano, aiutando i poveri e coltivava buone amicizie.

La sua vita, pur breve è stata vissuta amando Gesù ed il prossimo concretamente. Questo giovane delle 8 beatitudini evangeliche oggi è un esempio per tutti: adulti, ragazzi, bambini.

Mons. Gestori ha detto che i Santi coinvolgono popoli numerosi e ci ha ricordato come quel 20 maggio del 1990 a pizza San Pietro lui era presente alla beatificazione di Pier Giorgio e c’era tanta gente ad onorarlo e pregarlo. Poi si è rivolto a noi Tipi Loschi e ci ha esortato a continuare a seguire l’esempio di Pier Giorgio Frassati vivendo con fede, con amore e nell’amicizia con Gesù e la sua Chiesa.

Ringraziamo anche Camilla e le missionarie del Sacro Cuore che ci vogliono bene e che ci hanno aiutato a preparare una bella mensa per celebrare degnamente la santa messa.

Così si è conclusa la nostra festa del beato Pier Giorgio Frassati dove hanno partecipato tante persone.

Tutti ci siamo arricchiti spiritualmente e culturalmente per le conferenze di queste serate estive vissute in compagnia. Ringraziamo tutti quelli che si sono impegnati dedicando il loro tempo per la riuscita di questa festa. Ci auguriamo che tutto ciò ci aiuti a camminare sempre più con gioia ed entusiasmo dietro a Gesù per costruire già qui la nostra Vera Patria, per poi trovarci in futuro a cantare le lodi di Dio in Paradiso, come amava dire il nostro caro beato Pier Giorgio Frassati.

Santa LUcia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *