Monteprandone, concluso il primo step del progetto “100% Formazione”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

MonteprandoneMONTEPRANDONE – Concluso il primo step del progetto “100% Formazione” a Centobuchi, curato dall’Associazione dei commercianti 100per100, con il patrocinio del Comune di Monteprandone. L’obiettivo è sviluppare progetti di promozione territoriale. Commercianti in aula per un mese per un corso avanzato di non Conventional Marketing.

Qualità, servizi, relazioni personali. Ambiti dove – da sempre – le “botteghe” hanno una marcia in più. Non ha dubbi Domenico Grelli, presidente dell’Associazione Commercianti 100 per Cento Centobuchi che, forte del patrocinio e del pieno sostegno dell’Assessorato al Commercio di Monteprandone, guarda al futuro con determinazione.

Il primo passo è stato organizzare un corso di formazione dedicato al Marketing Non Convenzionale per dare ai commercianti e nuovi stimoli per rivitalizzare il commercio di Centobuchi. In “aula”, dal 25 maggio al 17 giugno, Enrico De Marchi, docente di Marketing presso L.Un.A, la Libera Università delle Arti di Bologna e Imola, membro del Comitato scientifico dell’Osservatorio di Storytelling presso l’Università degli Studi di Pavia e direttore della Gastone School Italia, società specializzata nei progetti di relazione e cura dei clienti (customer care e relationship management).

“Il metodo, gli argomenti, tutto il percorso didattico è stato studiato per i commercianti di Monteprandone – sottolinea De Marchi -. Il livello tecnico è stato notevole ed eterogeneo: ci siamo concentrati sulla “frontiera” del Guerrilla Marketing e il Relationship management più avanzato ma, tutto, ogni passaggio teorico, è stato calato nella concretezza del quotidiano attraverso simulazioni, analisi e progetti – conclude il docente di marketing – e sono rimasto favorevolmente colpito dall’elevata professionalità e dall’entusiasmo: ho visto davvero molta determinazione, voglia di crescere, di mettersi alla prova.”

L’Associazione non nasconde l’intenzione di voler sviluppare un modello per tutto il territorio, un laboratorio e al tempo stesso un punto di riferimento per la formazione e la specializzazione dei commercianti piceni. L’obiettivo è quello di creare una struttura permanente dedicata alla formazione dei commercianti, alle nuove generazioni e, non di meno, alla nascita di un laboratorio creativo per aiutare gli esercenti a trovare nuova energia e idee per una qualità senza compromessi, tutela e promozione dei prodotti locali e valorizzazione dei servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *