Farmaco con il click, ma occhio al Logo!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
farmaciBasta un click dal computer di casa ed il farmaco è servito. Da domani (1° luglio), infatti, grazie al recepimento della nuova direttiva europea 2011/62/UE, anche in Italia sarà possibile acquistare farmaci online, in tutta sicurezza e certificazione. I prodotti acquistati verranno consegnati direttamente al domicilio che l’acquirente avrà segnalato, durante l’iter dell’acquisto online. La nuova e comoda possibilità riguarda solamente i medicinali ad uso umano senza obbligo di prescrizione.
Saranno direttamente le farmacie e parafarmacie ad offrire la vendita su internet dei cosiddetti “farmaci da banco”, come antidolorifici e antipiretici. Ma non tutte, solo quelle già autorizzate alla vendita al banco sul territorio italiano dal Ministero della salute. Bisognerà quindi prestare molta attenzione alla presenza, sul sito del venditore, del “logo comune”, un bollino di sicurezza condiviso e coerente a livello europeo rilasciato dal Ministero della salute, con lo scopo di garantire il servizio, certificandone la qualità. Gli altri siti sprovvisti di questa certificazione, di conseguenza, saranno da evitare, per non incorrere in pericolose e spiacevoli sorprese per la nostra salute.
Una vera e propria rivoluzione nel campo farmaceutico, dunque, da accogliere con grande favore, sia come ulteriore servizio ai cittadini, sia come forma di contrasto attivo al proliferare di siti che, già adesso, “illegalmente”, vendono online farmaci che, nel 70% dei casi, sono contraffatti e pericolosi per la salute di chi li usa. Non a caso, la nuova modalità di vendita dei farmaci che inizierà domani, sarà monitorata direttamente dall’Aifa (Agenzia del farmaco), che effettuerà costanti controlli, tramite il “sistema nazionale antifalsificazione dei medicinali”, già in funzione da qualche anno.
Addio, dunque, alle code in farmacia per acquistare farmaci? Vedremo, non resta che attendere e valutare nel tempo il reale successo che questa lodevole iniziativa saprà riscuotere tra la gente.
Avanti tutta, dunque, col “farmaco online”, ma… occhio al “logo comune”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *