Montelparo: Il matrimonio, un evento così raro che fa sempre notizia

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – Un matrimonio, nei nostri paesini, è diventato un evento così raro che fa sempre notizia. E, quando si celebra, tutta la popolazione è incuriosita e partecipa come fosse quello di un proprio familiare.

Domenica 21 giugno  2015, però, la Chiesa di San Michele Arcangelo in Montelparo era stracolma, brulicava più del solito.

All’interno di una chiesa di per se già colorata con i millenari, numerosi e pregiati affreschi, anche il curato addobbo di fiori ha dato il suo valore aggiunto.

C’era la corale “PETROCCHINI”, in forma smagliante e al completo, guidata dal Maestro Luca Lupi all’organo; alla direzione quello stupendo soprano che è Letizia Ferracuti (da solista ha anche eseguito brani meravigliosi e commoventi adatti all’occasione).

La messa era addirittura concelebrata da due sacerdoti: Padre Agostino (Priore-Parroco in carica) e Don Gianluca (già Priore-Parroco fino al settembre dello scorso anno).

Sull’inginocchiatoio destinato agli sposi, c’erano Emanuela Pallotti e Gianmario Borroni.

E, tuttavia, ci sarebbe da chiedersi: -“Come mai un’attenzione così particolare della parrocchia e tutta questa curiosità da parte della comunità montelparese?”-

Il fatto è che la sposa, Emanuela, è la figlia di Pasqualino Pallotti, da anni collaboratore principale, disponibile e competente (molto di più di un semplice sagrestano, insomma!) di tutti i parroci che si sono succeduti, negli ultimi anni, alla guida della Parrocchia montelparese. E dire ultimi anni è riduttivo perché il nostro Pasqualino dà il suo contributo alla Parrocchia fin dall’età di 14 anni! Iniziò a dare una mano, per quel che poteva, già con il Priore Don Domenico D’Alessio (erano gli anni settanta), per poi continuare la sua opera, sempre con impegni crescenti, con i parroci che qui si sono succeduti: Don Pierino, Don Alfonso, Don Gabriele, Don Gian Luca e ora con Padre Agostino! L’importanza di un sacerdote, nella gestione delle parrocchie, è riconosciuta ed è ovviamente fondamentale. Forse, però, non ci si chiede mai cosa sarebbe una parrocchia senza sagrestano. E’ risaputo che questo incarico è, quasi ovunque, un vero e proprio mestiere. Noi qui però, nel caso di Pasqualino, stiamo parlando del sagrestano di una volta! Quello che s’interessa di tutto ciò che ruota intorno al parroco, alle sue iniziative, alle cerimonie religiose, alla parte pratica (tenere in ordine, sorvegliare e custodire la chiesa, la sagrestia, gli arredi sacri, e coadiuvarlo nei vari compiti di tutti i giorni): ogni cosa viene da lui fatta come vera e propria vocazione e quale puro volontariato! E tutto questo senza ovviamente dimenticare che egli, nel frattempo, ha tirato su, insieme alla moglie, la sua bella famiglia e ha avuto i suoi impegni di lavoro.

Tornando agli sposi, com’è giusto, aggiungiamo che erano bellissimi e raggianti; la cerimonia è stata impeccabile e indimenticabile; la partecipazione di testimoni e amici, con i loro numerosi contributi alla liturgia in letture e preghiere, attiva e coinvolgente.

Gli sposi hanno fatto confezionare un commovente e particolare libretto per ogni partecipante alla cerimonia:

LE REGOLE DELLA VITA MATRIMONIALE TRATTE DALL’INCONTRO DI PAPA FRANCESCO CON I FIDANZATI!

“Vivere insieme è un’arte, un cammino paziente, bello e affascinante. Non finisce quando vi siete conquistati l’un l’altro, anzi, è proprio allora che inizia! Questo cammino di ogni giorno ha delle regole che si possono riassumere in queste tre parole che ho ripetuto tante volte alle famiglie: permesso (o ‘posso’), grazie e scusa”!

Con questa introduzione ha inizio la lezione di Papa Francesco e con queste parole apre l’opuscolo che, come detto, gli sposi hanno dato oggi in dono ai presenti alla cer

One thought on “Montelparo: Il matrimonio, un evento così raro che fa sempre notizia

  • 25 giugno 2015 at 19:40
    Permalink

    Pasqualino il braccio destro anche della Fiorista, non potrei fare a meno di lui…una persona meravigliosa e sempre disponibile un secondo padre per me… L’aurora Floreale di Beatrice Virgili

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *