I capelli di Christian

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

bambinoEtà: otto anni. Sesso: maschietto. Segni particolari: un bel casco di capelli lisci e biondi. Ma Christian McPhilamy, di Melbourne (Florida), ha una caratteristica particolare che lo distingue: tanta generosità. E anche tanto senso pratico. A sei anni, vede in tv un documentario su alcuni bambini malati di cancro, divenuti calvi per le terapie e che, perciò, usavano delle parrucche ricavate da capelli veri donati. Non ci pensa su due volte. Anche lui vuole aiutare quei bambini sofferenti. Così, decide e pretende di non tagliare più la sua chioma liscia e bionda, finché questa non abbia raggiunto la lunghezza necessaria allo scopo. Durante due anni, i suoi capelli sono cresciuti fino a raggiungere la metà della schiena. Qualche giorno fa, il “grande taglio”, che la madre orgogliosamente ha filmato e postato su Facebook, con questo commento: “Sono così orgogliosa di mio figlio! Ha fatto una cosa meravigliosa. Ogni giorno mi stupisce, con piccole cose e grandi cose”.

I capelli di Christian sono stati inviati in quattro buste all’associazione di beneficenza “Children with Hair Loss”, in Michigan, che raccoglie chiome da dare gratuitamente ai piccoli rimasti senza, riuscendo a soddisfare ogni anno circa 300 richieste.
Un gesto semplice e generoso, impreziosito dalla consapevolezza dello scopo finale. Oltre alla costanza per mantenere così a lungo il suo proposito, infatti, durante questi due anni Christian ha anche dovuto sopportare le prese in giro o, peggio, le offese di compagni e adulti che, con superficialità, lo chiamavano “femminuccia”.
La vera solidarietà nasce così: da uno sguardo puro e limpido che vede, senza “filtri” o “calcoli”, i bisogni del prossimo e non si tira indietro. Ce lo insegna un bimbo di otto anni, con una bellissima chioma bionda. Grazie Christian, anche da parte dei bimbi con cui l’hai voluta condividere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *