“La missione è sempre identica, ma il linguaggio con cui annunciare il Vangelo chiede di essere rinnovato”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Papa“La missione è sempre identica, ma il linguaggio con cui annunciare il Vangelo chiede di essere rinnovato, con saggezza pastorale”. È la raccomandazione del Papa ai membri del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione.

“Questo è essenziale – ha ammonito – sia per essere compresi dai nostri contemporanei, sia perché la Tradizione cattolica possa parlare alle culture del mondo di oggi e aiutarle ad aprirsi alla perenne fecondità del messaggio di Cristo”. “I tempi sono di grandi sfide, che non dobbiamo aver paura di fare nostre”, l’analisi di Francesco: “Solo nella misura in cui ce ne faremo carico saremo capaci di offrire risposte coerenti perché elaborate alla luce del Vangelo”. Di qui l’attualità del “grande tema della catechesi come lo spazio all’interno del quale la vita dei cristiani matura perché fa esperienza della misericordia di Dio”: “Non un’idea astratta di misericordia, ma un’esperienza concreta con la quale comprendiamo la nostra debolezza e la forza che viene dall’alto”, ha precisato il Papa. È lo Spirito Santo, ha ricordato, che “apre il cuore dei credenti e lo trasforma perché il perdono ricevuto possa diventare esperienza di amore per i fratelli”: “Ne abbiamo tanto bisogno, dello Spirito, perché apra la nostra mente e i nostri cuori”, ha aggiunto a braccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *