Palio dei Bambini: presentazione del drappo disegnato da Niccolò Scarponi

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

WP_20150522_001

ACQUAVIVA PICENA – Si è tenuta presso l’agriturismo Nonna Peppa la Serata dell’Orto, la quinta delle sette Serate Culinarie organizzate dall’Associazione Palio del Duca e create per organizzare il menù del banchetto nuziale medievale in programma, quest’anno, per domenica 9 agosto 2015 a conclusione della XXVIII Rievocazione storica “Sponsalia”.
Alla cena erano presenti il Sindaco di Acquaviva Picena, Pierpaolo Rosetti, il Sindaco di Monteprandone, Stefano Stracci, l’Assessore Noci Valeria e l’Assessore Travaglini Marika del Comune di Monsampolo del Tronto, la dirigente scolastica dell’ISC A. De Carolis, Marina Marziale, la vice dirigente prof.ssa Nicoletta, la maestra Rosita Collina e la maestra Rita Bartolomei, responsabile del progetto Palio dei Bambini. Durante la cena il presidente dell’ass. Palio del Duca, Nello Gaetani, ha presentato il drappo del Palio dei Bambini che si terrà sabato 30 maggio presso piazza del Forte. Il drappo 2015 è stato disegnato dall’alunno Niccolò Scarponi, classe III media, presente alla cena con il padre Marco Scarponi e l’insegnante di disegno che lo ha seguito, prof. Luigi Neroni. Niccolò ha spiegato con queste parole il disegno del Palio che ha eseguito:” Ho scelto come sfondo, la vista del borgo di Acquaviva dalla collina della chiesa di San Francesco, invece della Fortezza, per dare una certa originalità al disegno. Al centro ho voluto mettere un albero di quercia con gli stemmi dei rioni, simbolo dell’antichità della storia di Acquaviva, con, in basso, due chiarine”.
Il giorno del Palio, prima dell’inizio dei giochi, il drappo verrà benedetto dal parroco don Alfredo Rosati e dal Vescovo Emerito Gervasio Gestori, presso la Madonna della Pietà.

Altro evento importante della serata la presenza del Sindaco Stracci di Monteprandone: lunedì 29 dicembre 2014, infatti, i sindaci dei comuni di Acquaviva Picena, Monsampolo del Tronto e Monteprandone firmarono l’atto costitutivo e lo Statuto dell’Unione dei Comuni Piceni, quindi la XII edizione del Palio dei Bambini, al quale parteciperanno per la prima volta anche i bambini di Monteprandone, :”Non è soltanto un primo spunto ludico – come ha detto il Sindaco Rosetti – ma la prima espressione dell’Unione dei Comuni Piceni che nasce dall’iniziativa privata delle associazioni”. Il Sindaco Stracci ha voluto ringraziare per l’accoglienza di Monteprandone come nuovo rione:”Giovedì abbiamo deliberato in giunta il nostro sostegno e la nostra vicinanza a questa iniziativa che ha un significato importante. Grazie per averci accolto come nuovo rione! Il Palio dei Bambini ha un alto valore pedagogico: è difficile trasferire le nozioni scolastiche agli scolari, ma il loro calarsi negli abiti d’epoca e immedesimarsi nell’atmosfera della rievocazione storica li incuriosirà e stimolerà a farsi delle domande. Come Rosetti, anche Stracci ha voluto sottolineare la valenza simbolica del Palio dei Bambini come espressione dell’Unione dei Comuni, una sorta di “ritualizzazione di un nuovo stare insieme” dei ragazzi di Monteprandone, Acquaviva e Monsampolo. Infine l’assessore Valeria Noci del Comune di Monsampolo del Tronto, ha ribadito l’impegno e la compartecipazione della propria Amministrazione Comunale in questo progetto che, ricordiamo, è inserito nel POF e che ha come finalità quella di far conoscere ai bambini il territorio e di permettere loro di avvicinarsi alla sua storia e alle tradizioni che lo caratterizzano, vivendo la storia da protagonisti.

La dirigente dell’ISC A. De Carolis, Marina Marziale, ha espresso la sua soddisfazione per una delle poche attività che coinvolge l’Istituto Comprensivo nella sua interezza: “È una strada da seguire, soprattutto ora che c’è l’Unione dei Comuni Piceni. È importante per i ragazzi portare un reale pezzo di storia nella loro vita per l’acquisizione delle competenze che attraverso queste esperienze possono svilupparsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *