Il Piceno si mobilita per il Nepal

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

NapalSAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’associazione Omnibus Omnes si mobilita per il Nepal con una grande cena di  beneficenza in programma giovedì 28 maggio ore 21 al ristorante Bagni Andrea di San Benedetto del Tronto.

Con l’iniziativa “Sbt for Nepal” la onlus, fondata da Raffaella Milandri, chiama a raccolta il Piceno nella campagna di solidarietà in favore delle vittime del devastante terremoto dello scorso 25 aprile.

Al progetto di Omnibus Omnes hanno aderito numerose associazioni che offriranno sostegno concreto: associazione AntroposCaffè Letterario di San benedetto del Tronto; Club Auto Moto Storiche Picenum; associazione musicale AncoraInCoro; FISA (Federazione Italiana di Salvamento Acquatico); Lega Ambiente Circolo di San Benedetto del Tronto; Aerpicena Protezione Civile di Ascoli PicenoAVPC Protezione Civile di Colli del Tronto; GRE Folignano e GRE Ascoli; associazione Ora è Sempre di Bruno Bruglia.

Anche l’Utes di San Benedetto promuove la partecipazione alla serata del 28 maggio con un flash mob del gruppo di danza di Tiziana Bollettini in programma, tempo permettendo, sabato 23 maggio alle 18 in piazza Matteotti.

La raccolta fondi, avviata con il posizionamento a San Benedetto di tre bussolotti per le donazioni, prosegue con la cena promossa da Omnibus Omnes presso i Bagni Andrea: partecipando alla serata ognuno contribuirà a portare aiuti concreti in Nepal (per prenotazioni: 3356126630).

La cena, che prevede menù a base di pesce e intrattenimento con musica live, costituisce un momento di convivialità, socializzazione e solidarietà che ben rappresenta lo spirito dell’associazione Omnibus Omnes.

Raffaella Milandri sta organizzando un viaggio in Nepal per i primi di giugno per documentare la donazione e testimoniare ciò che sarà realizzato in loco grazie alla generosità picena. Afferma la presidente Milandri: «La nostra campagna per il Nepal, a favore di associazioni giovanili nepalesi che portano beni di prima necessità nelle zone non servite dalle grandi organizzazioni, sta ricevendo donazioni da San Benedetto e da altre zone d’Italia. Un grande risultato di solidarietà, con risultati concreti. Sarò fiera di andare in Nepal a rappresentare la nostra città».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *