Vissuti a Montalto due momenti in direzione del Convegno di Firenze e della Veglia diocesana

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Massimodi Lauretanum

MONTALTO DELLE MARCHE – Il prossimo Convegno ecclesiale nazionale di Firenze sta chiedendo a tutta la Chiesa italiana un serio confronto a più livelli che, nella preparazione che in diversi modi si sta facendo nelle Chiese locali, assume le linee e le sfumature degli ormai conosciutissimi cinque verbi, su cui si coniuga il cammino presente e dell’immediato futuro della Comunità cristiana a metà di questo secondo decennio del nuovo secolo.

“Il coinvolgimento e l’impegno – scrive Monsignor Cesare Nosiglia, Arcivescovo di Torino e Presidente del Comitato preparatorio – che hanno accompagnato la ricezione dell’ “Invito a Firenze 2015” sono motivo di grande gioia. Moltissime sono state infatti le risposte – narrazioni, testimonianze, suggerimenti, raccomandazioni – arrivate al Comitato preparatorio da tutte le componenti della Chiesa italiana. Segnali concreti che lasciano sperare che il cammino verso il Convegno possa essere davvero “sinodale”, un “convenire insieme” com’è proprio dello stile di Chiesa. Un cammino che muove non solo attraverso i documenti ma anche in rete, sul sito pensato come luogo per preparare, accompagnare e proseguire i lavori del Convegno”.

Ecco perché nei locali del Seminario Vescovile di Montalto, come in altri due diversi luoghi sul territorio diocesano, la sera di Giovedì 14 u. s. si sono riuniti i Segretari dei Consigli pastorali parrocchiali, o rappresentati delle diverse Comunità cristiane, con i membri della Segreteria del Consiglio pastorale diocesano, per esaminare il cammino pastorale di questo anno, come suggeriva di settimana in settimana lo stesso sussidio liturgico di questo Tempo pasquale, che si avvia ormai alla sua solenne conclusione, con la Celebrazione diocesana della Veglia di Pentecoste, la sera di Sabato 23 maggio p. v. E proprio in vista di questo secondo appuntamento della nostra Chiesa particolare, la sera di Venerdì 15 u. s. si sono ritrovati nella Concattedrale montaltese i coristi di diverse realtà Corali della collina per preparare, sotto la competente guida del Maestro Massimo Malavolta, Direttore della Cappella Musicale della Cattedrale, i canti che serviranno all’animazione musicale della Veglia diocesana, che orami da diversi anni raccoglie i Fedeli provenienti dalle diverse Parrocchie nell’unica invocazione allo Spirito Santo, per una rinnovata effusione sulla nostra Famiglia di Fede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *