Grottammare, l’IC Leopardi organizza “Che il Mediterraneo sia”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

LinaGROTTAMMARE – Dal 18 al 23 maggio l’IC Leopardi di Grottammare organizza “Che il Mediterraneo sia”,  evento che chiude l’anno scolastico 2014/2015.

L’iniziativa è tutta centrata sulle tradizioni marinare ed ha l’obiettivo di rendere sensibili bambini e ragazzi sulla ricchezza del territorio in cui vivono.

Nell’ambito della programmazione, inoltre, gli alunni del Consiglio comunale dei Ragazzi affronteranno l’attualità dei migranti che si mettono in viaggio affidando al mare i propri sogni ma che purtroppo molto spesso nello stesso mare trovano la morte.

L’ iniziativa  è organizzata in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale e prende attivi tutti i 1400 alunni dell’Istituto Comprensivo  “G.Leopardi” di Grottammare: al mattino con lezioni tenute da esperti su vari argomenti e mostre didattiche.

Per la giornata conclusiva di sabato 23  canti, danze e giochi sulla sabbia.

I bambini dell’infanzia insieme ai genitori disegneranno un lunghissimo striscione  che verrà esposto sul lungomare. Sarà un momento coinvolgente e di grande impatto visivo.

Sempre sabato, varie postazioni tematiche animeranno la piazza Kursaal:

  • Le retare
  • UNICEF
  • PAPPA FISH  con una grande balena laboratorio (IL giorno prima sarà la giornata organizzata interamente a PappaFish (Regione Marche)
  • Consiglio comunale dei ragazzi
  • Un mare di pace
  • Sulla rotta dell’inclusione
  • Associazione Piccoli  passi
  • Angolo creativo
  • Mercatino del Comitato genitori
  • Asilo nido

Intervento del consigliere delegato alle politiche scolastiche Lina Lanciotti: “Come consigliere delegata alla scuola ritengo che il progetto  annuale “Che Mediterraneo sia …”  abbia contribuito ad  innalzare  la qualità dei nostri percorsi didattici, e lo sforzo  notevole da parte di tutti i  docenti  e gli esperti,  ha reso possibile un coinvolgimento globale dell’interesse degli alunni.
Bisogna dare merito all’Insegnante Franca Sciarroni per aver  voluto e coordinato tutta l’iniziativa, Un grazie particolare a tutti i genitori che hanno collaborato nella riuscita dell’iniziativa

MOTIVAZIONI del progetto annuale d’Istituto
Dare unitarietà al lavoro didattico sia in verticale che a livello interdisciplinare(trasversale) -(Indicazioni Nazionali)
-Elaborare  un insieme  di prodotti finali coerenti tra loro per riconoscere come la realtà locale si inserisce nel quadro generale
-Rin-traccia-re una realtà di vita locale che è alla base della nostra storia,  in grandissima  parte scomparsa
-Promuovere criteri per la ricostruzione della storia al fine di distinguere la storia di tradizione dalla storia (meglio geostoria)come campo di ricerca con metodi e criteri specifici basata sul confronto di diversi tipi di fonti e contesti. Di notevole rilevanza sarà la distinzione (e quindi funzione ed uso) delle fonti primarie e fonti secondarie.
-Pianificare collettivamente in tempi utili le fasi dei vari percorsi che ogni scuola/classe sceglierà di progettare  per fissare fin da subito spazi ed incontri (calendarizzazione)
-Promuovere attività didattico educative legate alle realtà  territoriali
-Ricostruzione di uno “spazio” permanente di “vita materiale” di mare locale oramai scomparsa

Finalità educativo didattiche delle attività
Promuovere la conoscenza e la valorizzazione del nostro territorio
Sviluppare il senso di appartenenza per riconoscersi come “gente dell’Adriatico” e quindi mediterranea
Favorire la consapevolezza di ciò che avviene ed è avvenuto nel nostro mare
Promuovere una mentalità aperta, solidale, disponibile al dialogo e alla collaborazione
Favorire l’esplorazione e la scoperta al fine di promuovere il gusto per la ricerca di nuove conoscenze
Permettere agli alunni di esprimersi e comunicare sperimentando attivamente le tecniche e i codici del linguaggio artistico e multimediale: sviluppo del pensiero logico-comunicativo
Riconoscere i linguaggi visivi e musicali come linguaggi universali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *