Grottammare è caccia al punteruolo rosso

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Punteruolo rossoGROTTAMMARE – A partire da lunedì prossimo (18 maggio), oltre 300 palme del lungomare saranno sottoposte a una serie di trattamenti preventivi per contrastare l’infestazione da Punteruolo rosso.

Si apre così una nuova stagione della lotta al coleottero, che nell’arco di sei anni ha colpito più di 800 esemplari del patrimonio palmizio cittadino, pubblico e privato (vedi relazione tecnica in allegato).

Si comincia dal lungomare sud. Appositi cartelli segnaleranno gli alberi in corso di trattamento.

L’operazione contro il punteruolo rosso era stata annunciata nei mesi scorsi:  registrerà 1276 interventi totali su 319 palme del tipo Phoenix Canariensis.

Per ogni pianta del lungomare, infatti,  è previsto un ciclo di 4 trattamenti, due prima dell’inizio dell’estate e due a partire da fine agosto.

L’obiettivo da raggiungere consiste nel cercare di bloccare la diffusione dell’insetto, colpendolo quando si trova nella fase larvale. E’ in questo momento del suo ciclo vitale, infatti, che il punteruolo procura danni maggiori alla pianta: le larve si nutrono del “cuore” della palma  che si trova all’apice del fusto decretandone la morte.

L’intervento prevede l’utilizzo di principi attivi registrati e autorizzati dall’Assam per le palme in aree urbane. I prodotti utilizzati sono a bassa tossicità, ma saranno distribuiti in modo tale che non si verifichino dispersioni nell’ambiente.

Il lavoro è stato affidato alla ditta specializzata Nico Green di Tortoreto (TE) per un importo di 13.142,80 €.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *