FOTO Festa Madonna di Fatima, Vescovo Carlo Bresciani “Noi ammiriamo in Maria la totale adesione a Dio”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – Proseguono presso la Parrocchia Madonna di Fatima i festeggiamenti in onore della Patrono.
Mercoledì 13 Maggio il Vescovo Carlo Bresciani ha presieduto la solenne celebrazione.

Durante l’omelia il Vescovo Carlo ha affermato: “Io Giovanni vidi un nuovo cielo e una nuova terra perché il cielo e la terra di prima erano scomparsi e il mare non c’era più”. L’apostolo Giovanni, nella sua visione, vede la novità assoluta che Gesù ha introdotto nel mondo, una novità che ha rinnovato tutta la creazione, intaccata gravemente e deturpata dal peccato. La missione affidata a Gesù dal Padre era quindi quella di fare nuove tutte le cose, riportare la purezza originale. Questo brano dell’Apocalisse di Giovanni è applicato, questa sera, a Maria. Possiamo vedere Maria come colei nella quale questa novità assoluta, operata da Dio, si è realizzata. Infatti noi veneriamo Maria come l’Immacolata, colei che non è passata attraverso il travaglio del peccato, ma è stata preservata in vista della novità più grande in assoluto: Gesù figlio di Dio fatto uomo. Maria unita strettamente a Gesù è la donna nuova che Dio aveva promesso come riscatto dal peccato. Dal momento in cui Adamo ed Eva vennero scacciati dal paradiso terrestre, venne promessa una donna che avrebbe schiacciato il capo al serpente: è la donna attraverso la quale, dall’Uomo, sarebbe nato Gesù e sarebbe stato vinto il male. La novità di cui si parla è la novità interiore; la grandezza di Maria infatti non sta nell’esteriorità – era una donna come tutte le altre – ma nell’interiorità.

Noi ammiriamo in Maria la totale adesione a Dio: è stata liberata completamente dal peccato per opera Sua, attraverso la mediazione di Gesù. Questa è la vera novità, che noi possiamo portare nel mondo: poter essere liberati dal peccato per il perdono che Dio ci dona, per quel rinnovamento interiore che la grazia di Dio può operare in noi. San Giovanni ci dice che nella redenzione è stata coinvolta tutta la realtà creata, per questo parla di cieli nuovi e terra nuova. Dio conclude dicendo “ecco io faccio nuove tutte le cose”, però tra queste la più grande è l’essere umano, siamo noi: ci fa nuovi, non ci ricrea esteriormente. In questa volontà di Dio noi incontriamo Maria, e la incontriamo perché lei è la prima che si è lasciata fare nuova da Dio. In Maria incontriamo l’essere umano completamente rinnovato ed è per questo che Gesù dalla croce dice a Giovanni “ecco tua madre” e a Maria “ecco tuo figlio”. Sappiamo che in questo affidamento Gesù affida a Maria tutta l’umanità, ciascuno di noi: ci dice di seguire ciò che la Madre ci insegna, la strada che ci indica, perché porta sicuramente a Gesù. È per questo che qualsiasi devozione a Maria che non porta a Gesù soffre di una mancanza interiore; qualsiasi devozione a Maria, se dimentica che la sua grandezza viene da Gesù manca di qualcosa.
Questo ci dice anche dove dobbiamo cercare la nostra grandezza di esseri umani, di cristiani: imitando Maria nell’affidarci completamente a Dio, nel lasciare che Dio ci faccia nuovi. Abbiamo bisogno di una madre che ci guidi e ci accompagni in questo, che ci dica “abbiate fiducia, io ho saputo avere fiducia in Dio e per questo ho generato Dio al mondo, imparate da me ad avere fiducia in Lui”. Dobbiamo lasciarci guidare come ha fatto Maria anche nei momenti in cui non comprendeva chiaramente cosa stava succedendo, ma conservava nel suo cuore e si lasciava condurre da Gesù. Carissimi, questo è essere cristiani. Se noi camminiamo su questa linea dietro a Maria costruiamo davvero questa comunità da cristiani come Gesù vuole. In questa nuova chiesa noi veneriamo Maria come madre che ci accompagna; in fondo, anche le apparizioni di Maria, come quella di Fatima che voi festeggiate perché patrona della parrocchia, sono un modo per continuare a guidarci ed esortarci. Come in altre apparizioni dice sempre quello che ha detto ai servi al pranzo delle nozze di Cana: “Fate quello che Lui vi dirà”. Maria non dice niente di nuovo per certi aspetti, ma è come una mamma che invita continuamente e ripete ai figli le cose sagge, le cose più belle; abbiamo bisogno di sentircele dire di frequente perché rischiamo di dimenticarcele. Veneriamo spiritualmente Maria che è apparsa a Fatima nel modo più vero e più autentico, con i suoi insegnamenti: altro non sono che gli insegnamenti di Gesù. La mamma è sempre contenta quando la famiglia unita ascolta la parola di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *