La prima Comunione a Montelparo tra gioia e commozione

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – In questo fine settimana sono state tante le prime comunioni vissute in diocesi. Per raccontarvi la gioia delle famiglie e dei bambini vi proponiamo l’esperienza vissuta a Montelparo.

E’ stato il Priore-Parroco Padre Agostino Maiolini a introdurre, dal fondo della chiesa, i comunicandi della Parrocchia di San Michele Arcangelo di Montelparo.
Una processione, accompagnata dalle note di “Un solo canto” della locale Corale Gregorio Petrocchini, ha portato all’altare Caterina, Michele, Elisa ed Andrea!

Una grande emozione era nell’aria: soprattutto nei piccoli vestiti di una candida tunica bianca, ma anche nei loro genitori e nella comunità tutta, che si stringeva intorno a loro.  Preparati a dovere dalle catechiste Vittoria Schiavone ed Elisabetta Spinelli, i bambini hanno anche  espresso il loro pensiero, sul momento che stavano per affrontare, con delicate e struggenti preghiere rivolte a Gesù. Uno dei piccoli, tra l’altro, si dichiarava “…sono un po’ in ansia perché è la prima volta che ricevo il tuo corpo e…davanti a tanta gente!….”; un altro l’ha voluto ringraziare “…per tutto quello che hai fatto per me….”; e un altro “…e, come un papavero fiorito cresciuto da un piccolo seme, così fai con noi….!”; e un altro infine: “…fai crescere nel mio cuore questo amore per te….!”.

I fedeli presenti, già commossi per tutto questo, riuscivano a stento a trattenere le lacrime quando, guidati dalle chitarre di Angelo Antodicola e Cristian Mostardi, i bambini, con qualche rinforzo di loro coetanei, si raggruppavano vicino all’altare eseguendo due bellissimi brani.
Uno scrosciante e spontaneo applauso concludeva il loro canto e la cerimonia!

Un perfetto servizio fotografico è stato realizzato da uno degli elementi della Corale Petrocchini: Gabriele Baglioni. Quelle pubblicate sono soltanto alcune dei suoi tantissimi scatti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *