A tu per tu con Marzia Buonfigli per la Rubrica “Giovani Creativi”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Leggi le precedente interviste,clicca qui

DIOCESI – Oggi ho avuto il piacere di intervistare Marzia, giovane ingegnere con la passione per il cucito e i bijoux handmade. Ecco cosa mi ha raccontato…

marzia1

Che percorso di studi hai intrapreso prima di iniziare a lavorare?
“Ufficialmente” lavoro come libero professionista nel settore della progettazione ecosostenibile e della riqualificazione energetica degli edifici. Mi sono laureata in ingegneria per l’ambiente e il territorio e poi ho conseguito un master di secondo livello in Ecosostenibilità ed efficienza energetica degli edifici. Lavoro in questo settore dal 2008, ma ho sempre coltivato in parallelo la passione per i bijoux handmade e altri piccoli oggetti.

Come è nata l’idea di questa nuova attività?
Per caso, è maturata da un passione personale che ho sempre avuto fin da bambina.

Quando è iniziata l’attività?
Negli anni universitari, come stacco dalla fatica dello studio, esattamente credo verso il 2006.

Descrivimi la tua attività
Realizzo a mano bijoux e altri accessori come sciarpe e borse. Negli ultimi tempi sto esplorando anche il settore del cucito creativo con una particolare propensione per l’abbigliamento femminile anni ’50. Non seguo la teoria delle “collezioni”, faccio quello che mi ispira, senza essere schiava di trend modaioli dettati dall’alto o aggrapparmi a filoni da seguire.  La creazione di un “pezzo” mediamente funziona così: mi guardo intorno ,vedo un oggetto, un materiale, un componente che mi trasmette qualcosa e visualizzo subito nella mia mente cosa può venirne fuori: tutto molto a sentimento insomma. Accanto a questa attività , diciamo artigianale, mi dedico anche alla pittura ad acquerello con tecnica iperrealista, prediligendo soggetti naturali come paesaggi , animali e piante.

Quali sono gli aspetti positivi e negativi di questo lavoro?
Aspetti positivi: assoluta libertà derivante dal fatto che non è la mia prima fonte di sussistenza, quindi posso permettermi di fare quello che voglio, quando voglio, come voglio, il che è un gran lusso. Aspetti negativi: come purtroppo molte attività negli ultimi anni non da molte soddisfazioni economiche, anzi diciamo proprio poche, ma come spiegavo precedentemente la cosa non mi porta turbamento, anche se mi piacerebbe ovviamente  che l’attività fosse più fiorente.

Dove si possono acquistare i tuoi prodotti?
La mia è una piccolissima attività privata, potete acquistare direttamente presso di me, con contatto diretto, oppure ai mercatini artigiani ai quali partecipo. Sto approdando anche sul web con un pagina facebook e presto aprirò  un account ebay ed etsy.

Quali sono i tuoi progetti futuri in ambito lavorativo?
Crescere! In entrambe le mie attività, sia quella ufficiale che quella ufficiosa !! E come già accennavo, entrare nel web con i miei prodotti. Voglio dedicarmi anche alla produzione di lampade e altri articoli per illuminazione originali, ma questo è un progetto che partirà solo tra qualche mese in collaborazione con il mio futuro marito.

ma2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *