Premiazione di “Donna sopra le righe”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

gioielleriaSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con la consueta “poetica onestà”, che piace perchè diretta, senza fronzoli, priva di qualunque orpello retorico, torna l’edizione 2015 del premio poesia Donna Sopra le Righe. Un appuntamento sicuramente degno di nota, non solo perchè dedicato a Lea Garofalo, testimone di giustizia e vittima delle faide sanguinarie della ‘Ndrangheta calabrese, ma anche perchè il premo stesso unisce, a doppio filo, il Piceno con il resto d’Italia, con opere di scrittrici arrivate da Marche, Abruzzo, Molise, Calabria e Umbria.

Organizzato dal Comitato Pari Opportunità dell’Ordine dei Dottori Commercialisti della provincia di Ascoli Piceno, presieduto dalla dottoressa Anna Rita Cinaglia, e con Debora Cozza in qualità di delegata dell’Ordine, la premiazione avverrà venerdì, 24 aprile, a partire dalle 17, all’interno della sala Docens della libreria Rinascita di Ascoli Piceno. “Il nostro Ordine Professionale – dice il dottor Mariano Cesari, presidente dell’Ordine – è molto attento alle problematiche di genere e ha sostenuto questa iniziativa promossa dal Comitato Pari Opportunità. Questo bando letterario è dedicato a Lea Garofalo, donna e mamma vittima della mafia. Il bando promuove l’immagine della donna ed affronta, con specificità di genere, i problemi a tutto tondo di natura personale, professionale e organizzativa, che costituiscono un ostacolo per tutte le donne per la loro realizzazione affettiva e lavorativa. E’ stato presentato durante il convegno Donna e Lavoro, presso l’Uuniversità Politecnica delle Marche, il 7 novembre 2015, ed ha avuto un grande successo sia nella risposta da parte delle scuole della Provincia che da parte di scrittori e scrittrici di tutt’Italia.” Da parte del presidente del Comitato Pari Opportunità, Anna Rita Cinaglia, una menzione speciale va ai poeti partecipanti, ai giurati che hanno valutato gli elaborati e allo sponsor:” Voglio complimentarmi per le opere pervenute, auspicando la prosecuzione di tale attività, che è stata sostenuta dal patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto nella persona dell’Assessore D.ssa Sorge Margherita e della Consigliera di parità Regionale Paola Petrucci.
Un ringraziamento speciale, inoltre, va alla commissione esaminatrice, presieduta da Mimmo Minuto: Cozza Debora, Filipponi Maria Ida, Sansoni Alba, Mimmo Minuto, Sabrina Cava e Eduardo Parente. Ringrazio con affetto – conclude Cinaglia – la GIOIELLERIA COCCIA di Castel di Lama che hai offerto i regali per la premiazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *