“L’ACR a misura di ragazzo”: l’incontro diocesano educatori ACR

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

DIOCESI – Domenica 20 Aprile, a San Benedetto del Tronto, gli educatori di ACR diocesana si sono incontrati per un pomeriggio di approfondimento sul tema del protagonismo dei ragazzi dal titolo “Ora tocca a noi! L’ACR a misura di ragazzo.” Significativo il luogo scelto per l’incontro: la sala del consiglio comunale, segno dell’impegno civile che contraddistingue la proposta di Azione Cattolica.

“Non esistono ‘cose da grandi’, argomenti che i ragazzi non siano in grado di affrontare,” afferma Lorenzo Felici, responsabile diocesano ACR, nella sua presentazione del pomeriggio. “I ragazzi possono essere pienamente protagonisti della realtà in cui vivono, dalle parrocchie, fino alla loro città.” Se ci si limita a renderli “oggetto” di un intervento educativo, sarà dunque necessario correggere il tiro: il Vangelo ci insegna a guardare ai più piccoli con occhi nuovi, in un’accezione positiva, come ricorda il consigliere nazionale ACR Luca Marcelli nel corso del suo intervento, “imitandoli nella purezza piuttosto che creando degli adulti in miniatura, già ingobbiti su sé stessi e stanchi della vita.”

“Il Vangelo mette gli ultimi al primo posto,” spiega Don Patrizio Spina nel suo intervento dal titolo “Protagonisti del Vangelo”, un’approfondimento della figura del fanciullo alla luce della Parola, “e tra gli ultimi, che Gesù chiama vicino a sé, ci sono proprio i bambini.”

L’incontro, conclusosi in un momento conviviale, è stato occasione per gli educatori della diocesi di incontrarsi e riscoprire l’importanza di mettersi al servizio dei ragazzi, senza rubare loro la scena, senza pretendere un’impossibile attenzione ai propri discorsi, senza dare ordini, ma piuttosto educando nella complessa semplicità dell’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *