FISC Francesco Zanotti: Essere “giornalisti con l’odore dei lettori”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Zanotti“Ricostruire un nuovo umanesimo”, prestare “attenzione all’uomo, a tutto l’uomo, quello che vive nelle periferie esistenziali e geografiche”, essere – parafrasando l’ormai celebre espressione di papa Francesco “giornalisti con l’odore dei lettori”. Così Francesco Zanotti, presidente della Federazione italiana dei settimanali cattolici (Fisc), ha aperto ieri pomeriggio a L’Aquila il convegno nazionale della Fisc, che ha a tema “L’Italia da riprogettare e preservare nella nostra storia”, occasione – ha spiegato – per “riflettere sulla ricostruzione non solo di questi territori e queste comunità, distrutte dal terremoto”, ma anche “sul Paese che sta vivendo, ormai da lunghi anni, una profondissima crisi economica”. Essere, dunque, “giornalisti con l’odore dei lettori”. “Dobbiamo stare in mezzo alla gente – ha aggiunto – per raccontarne e condividerne gioie e dolori, fatiche e speranze”, seguendo “le cinque vie di Firenze”: uscire (“non stare in redazione, ma consumare le scarpe in senso effettivo”), annunciare (“formare informando, con il nostro mestiere di giornalisti”), abitare (“non sfuggire, essere presenti, coltivare le relazioni, stare sulle situazioni”), educare (“alla ricerca della verità, ponendo domande, facendo sorgere quelle domande fondamentali per ciascuno di noi”), trasfigurare (“dare un senso a ciò che facciamo”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *