FOTO Grottammare: Sant’Aureliano Martire, una festa “bagnata dal sole”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Foto di Cristian Giannetti che ringraziamo assieme ai Frati dell’Oasi Santa Maria ai Monti al Lido Degli Aranci e al comitato organizzatore.

GROTTAMMARE – L’edizione 2015 della Festa di Sant’Aureliano Martire, svoltasi a Grottammare dal 10 al 12 aprile, si può definire “bagnata dal sole”, citando una celeberrima canzone del 64esimo Festival di Sanremo cantata da Veronica Scoppelliti (meglio conosciuta come Noemi, ndr.)..

Infatti, dopo anni di uggiosità battistiane capaci di portare la freddezza dell’inverno nel cuore della rinascita primaverile, è stato un bellissimo sole a far capolino presso l’area del Convento dell’Oasi Santa Maria dei Monti a Grottammare.

Un sole che ha portato tre giorni di grande interesse, capaci di affascinare questa festa in cui un’intera città si raccoglie per un week-end all’aria aperta tra sacro e tradizioni popolari, con tantissima gente salita a fare merenda all’Oasi, gustandosi lo splendido panorama della Vedetta Picena e della costa Adriatica fino all’Abruzzo tra odori e profumi primaverili, assistendo ai tantissimi eventi religiosi e civili messi in piedi dall’attivissimo comitato.

Sacro e popolarità è il binomio vincente di questa festa, che celebra la figura di Sant’Aureliano Martire, vissuto nei primi secoli cristiani, segnati dalle persecuzioni romane, senz’altro uno dei momenti più difficili della storia dell’umanità.

L’aspetto religioso della festa consiste in un allungamento della Pasqua di Resurrezione, con la caratteristica processione del simulacro del Santo lungo le vie del quartiere e la benedizione della Città dal Belvedere del Convento, e le numerose celebrazioni che caratterizzano il week end della domenica in albis, la prima domenica dopo Pasqua.

Durante questa riuscitissima Festa di S.Aureliano, nel pomeriggio di domenica 12 Aprile è stata inaugurata un’area di svago per bambini e relax per gli adulti all’interno della Pineta di Via Convento a Grottammare. Uno spazio verde di circa 1200 metri quadrati da ieri attrezzata con una torre gioco con scivolo, giochi singoli a molla, un’altalena, panchine, tavoli per pic-nic e cestini gettacarte. All’inaugurazione era presente il Sindaco Enrico Piergallini che ha tagliato il nastro insieme agli assessori Stefano Troli, Alessandro Rocchi e Lorenzo Rossi, i consiglieri Stefano Novelli, Lina Lanciotti, Splendiani Simone, Talamonti Bruno e Alessandra Biocca.

Moltissimi i bambini, divertiti dall’animazione circense di Armando Melgiovanni, così come il sabato pomeriggio per la caccia al tesoro e le letture animate di Andrea Persiani. Un vero e proprio antipasto al concerto di Riccardo Foresi e della That’s amore swing orchestra che ha deliziato i tantissimi intervenuti nello splendido chiostro e giardino dell’Oasi.

Una festa all’insegna della musica anche grazie alle stupende canzoni della tribute-band di Lucio Battisti “Il canto Libero”, con l’esibizione svoltasi la domenica pomeriggio subito dopo l’inaugurazione del parco di Via Pineta.

La festa di Sant’Aureliano non è contraddistinta soltanto dalla musica e dai giochi popolari. Ad esempio la Mostra di Modellini navali con la chicca dei 3 modellini del campione del Mondo Giuseppe Tombolesi, frutto di anni e anni di lavoro e passione.

 

Da segnalare anche il suggestivo corteo dei trattori d’epoca che dall’Oasi ha raggiunto la domenica mattina il centro della città, i tornei di calcio a sette e di burraco e il tradizionale concerto d’apertura del venerdì appannaggio della Corale Sisto V che ha visto l’esordio alla direzione del Maestro Massimo Rodilossi.

Ampiamente soddisfatto Padre Michele Massaccio, neo guardiano del Convento Francescano e presidente del Comitato Sant’Aureliano, per l’ottima uscita della festa che come ogni anno da inizio alla Primavera Grottammarese. Un ringraziamento particolare all’Associazione Lido degli Aranci ormai da anni colonna portante della festa e al Comitato quartiere Stazione per la fattiva collaborazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *