Verso il Meeting di Grottammare, Presidente Gattafoni “Una iniziativa di grande valore educativo e professionale”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page
Primo giorno (960x640)
GROTTAMMARE – Il meeting “Pellegrini nel Cyberspazio” che si terrà principalmente a Grottammare dal 18 al 20 giugno sta scaldando i motori, leggi il programma: Le più importanti realtà della comunicazione cattolica italiana si ritroveranno nella nostra Diocesi
Pubblichiamo la dichiarazione del Presidente dell’ordine dei Giornalisti delle Marche Dario Gattafoni “A nome dei giornalisti marchigiani, desidero ringraziare gli organizzatori del Meeting dei periodici cattolici di Grottammare per aver coinvolto ancora una volta l’Ordine in una iniziativa di grande valore educativo e professionale.
Ribadisco quanto ho avuto modo di dire lo scorso anno a proposito di quella che ritengo sia una peculiarità importante delle testate cattoliche: la capacità di avvicinare la gente e di ascoltarne le istanze, le esperienze, le speranze.
La gente ha tante cose da dire, mentre i giornalisti sembrano avere sempre meno tempo per incontrarla, ascoltarla, aiutarla a dibattere e riflettere. 
L’informazione corre sempre più veloce, il web sembra togliere spazi perfino alla radio e alla tv. Eppure la carta stampata conserva intatto il suo ruolo di approfondimento, di discussione, di vicinanza,  a patto di non accontentarsi della notizia e di approfondire, discutere e mettersi in discussione, aprirsi ai contributi ideali e spirituali della gente.
Con spirito “laico” anche se da un punto di vista confessionale; con l’umiltà di chi sa che ascolto dell’altro è senpre arricchimento. Personale e professionale.
Da qui la valenza formativa della vostra iniziativa, che l’Ordine si appresta a riconoscere anche quest’anno con l’inserimento della stessa nei programmi della propria piattaforma nazionale Sigef.
Vorremmo che anche questa occasione favorisca un’occasione di incontro e confronto tra quanti più colleghi possibile, per affrontare insieme i temi di una professione che cambia rapidamente ma che dobbiamo essere noi, e soltanto noi, a dover indirizzare e governare .
Vorrei rivolgere un saluto a tutti i prestigiosi ospiti della vostra manifestazione. Volti importanti e autorevoli della Chiesa, del giornalismo e della società civile che certo la arricchiranno portando spunti, esperienze e motivi di discussione e riflessione sui temi del nostro tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *