Grottammare, torna la festa di Sant’Aureliano con un ricco programma

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this page

Sant'Aureliano

GROTTAMMARE – Con l’arrivo della primavera,  ritorna l’appuntamento con la festa di Sant’Aureliano, quest’anno della durata di tre giorni 10 – 11 – 12 Aprile.
Il comitato ha stilato un programma civile e religioso di tutto rispetto.
Gran parte delle attività si svolgeranno all’interno del giardino e del bellissimo boschetto dell’Oasi e le prelibatezze culinarie si potranno gustare comodamente al coperto: si inizia venerdì alle ore 21.00 con il Concerto della Corale Sisto Quinto in chiesa.
Sabato pomeriggio alle 15,00 Torneo di Bocce,  nel boschetto dell’Oasi Letture Animate a cura di Andrea Persiani e a seguire Gara di Torte e caccia al tesoro per bambini.

Durante il pomeriggio e la sera Funzioneranno stands gastronomici con specialità Culinarie a prezzi popolari. Sabato sera dalle 20,00 chi vuole, può usufruire eccezionalmente del Menù Francescano: Fagioli con cotiche, patatine fritte, salsiccia e 1 bicchiere di vino a soli 10 euro.

Dalle 21,00 nel giardino all’interno dell’oasi, concerto della THAT’S AMORE SWING ORCHESTRA. In caso di maltempo il concerto si terrà all’interno.
La Domenica inizia con la tradizionale gara di Uova a Scoccetta.
Alle 9,45 Esposizione dei Trattori D’Epoca con benedizione e sfilata per le vie cittadine.

Ore 11.00 Tradizionale scampagnata di S.Aureliano.
Il pomeriggio Finale Torneo di calcio a 7.
Ore 16,00 Inaugurazione area verde attrezzata, con la presenza del sindaco Piergallini,
Inizio giochi popolari. Alle 17,00 all’interno del Loggiato:TORNEO DI BURRACO in collaborazione con la “ASD Burraco Le Grotte”
Nel piazzale dell’Oasi: Concerto della cover Band “Il canto libero”, Tributo a Lucio Battisti.

 

Durante la festa si potrà ammirare la mostra Navi da modellismo, con modellini veramente eccezionali, vincitori di campionati mondiali.
Inoltre ci sarà come da tradizione la Pesca di beneficenza e Stands gastronomici attrezzati con tavoli all’aperto e al coperto.

La festa di Sant’Aureliano fa parte di quelle feste di antica tradizione popolare che si tramandano nel tempo restando quasi immutate.
A Grottammare si affianca a quella del Santo Patrono, S. Paterniano, e a quella di S. Martino.
Sant’Aureliano. fu soldato romano, probabilmente martirizzato a Roma, le cui spoglie furono richieste intorno al V secolo dagli abitanti di Grottammare e quindi traslate a Santa Maria ai Monti. Credenze popolari raccontano che invece egli fu martirizzato a Grottammare, nei pressi dell’Oasi di Santa Maria ai Monti.
La sua solennità viene celebrata la settimana dopo Pasqua.
Una volta, in occasione della festa, veniva organizzata un’importante mostra di bestiame proprio davanti la chiesa, e il proprietario dell’animale risultato vincitore (toro, mucca o vitello) poteva tornare a casa con qualche nuovo attrezzo da lavoro. Oggi la mostra del bestiame non esiste più e ad essa si sono sostituite da gare popolari come ad esempio la gara di scocciette.

 

Tutta la popolazione è invitata a partecipare a questi tre giorni di festa nella splendida cornice dell’Oasi Santa Maria Dei Monti di Grottammare che offre da sempre un panorama mozzafiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *